Bolzano. Areale, la SVP divisa su due fronti

10 Gennaio 2017

author:

Bolzano. Areale, la SVP divisa su due fronti

La SVP cittadina vicina al vicesindaco Baur, Kompatscher cerca di mediare.

Due le posizioni all’interno della SVP in merito alla riqualificazione dell’areale ferroviario. Da un lato c’è chi sta dalla parte del vicesindaco Christoph Baur il quale, con esternazioni anche esplicite ha espresso perplessità, per non dire contrarietà per il bando unico per l’areale, così da consentire una ripartizione dell’intervento tra le imprese locali. L’altra posizione è quella appoggiata dal Landeshauptmann Kompatscher che non ha gradito contenuti e stile delle esternazioni del vicesindaco Baur, tiotolare della delega all’urbanista per il capoluogo. Un incontro chiarificatore è previsto per oggi al quale prenderanno parte, oltre a Kompatscher, che ha sollecitato il vertice, il sindaco Caramaschi, il vicesindaco Baur, il presidente della Arbo Hermann Berger, il citymanager del Comune Andrea Zeppa e il direttore della Agenzia Appalti della Provincia Thomas Mathà. Intanto ieri Caramaschi ha ribadito quanto già detto e ripetuto nei giorni scorsi. Tutte le soluzioni possono essere prese in considerazione, purchè venga rispettato quanto deciso nell’ambito dell’accordo programmatico, ovvero non vi siano costi per le casse comunali. Quindi, per quanto mi riguarda, nessun mutuo potrà essere assunto dal Comune per rincorrere operazioni che ritengo possano essere portate avanti al meglio dai privati. Abbiamo chiuso tutti i debiti – ha detto il Sindaco- e quindi diminuito le tasse, alleggerito i servizi mantenendo inalterate le tariffe, abbiamo abbassato i costi per lo smaltimento dei rifiuti e le tariffe per l’acquedotto, cancellato l’addizionale IRPEF, ammortizzato minori dividendi Alperia per via di minori introiti per la produzione e distribuzione di energia elettrica, abbiamo assorbito il rinnovo del contratto dei dipendenti comunali (+1,3 milioni), abbiamo recuperato, con l’operazione estinzione anticipata dei mutui, circa 10 milioni di Euro e sicuramente adesso non faremo un percorso inverso. Di certo l’operazione areale dovrà essere, ribadisco, a costo zero per l’amministrazione comunale”.

Da registrare il consolidamento dei rapporti tra il Sindaco e i Verdi. Dopo un lungo silenzio interviene l’assessora verde Marialaura Lorenzini. “Non comprendo perché il Vicesindaco Baur dichiara la Lorenzini – abbia voluto affrontare il tema prima sui giornali invece che discuterne in Giunta, dove avremmo potuto approfondire e chiarire insieme dubbi e perplessità. Certamente – afferma – sarà possibile migliorare ancora il progetto. Tuttavia, è impensabile che il Comune, che ha appena appianato i debiti, possa fare mutui per 20 anni pari a 12 milioni-anno, vedendosi costretto ad alzare tasse ai cittadini già in difficoltà. E mi sembra insostenibile un finanziamento solo pubblico di Comune e Provincia pari a circa 250-300 milioni per effettuare lo spostamento dei binari, mentre la Provincia ancora nega a Bolzano i soldi necessari per realizzare almeno uno dei due tram.”

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *