Sport Ultime Notizie

Il Vienna espugna il Palaonda ai rigori, il Bolzano strappa un punto alla capolista

22 Dicembre 2016

author:

Il Vienna espugna il Palaonda ai rigori, il Bolzano strappa un punto alla capolista

Un’altra sfida durissima al Palaonda tra HCB Alto Adige Alperia e Vienna Capitals, ma dopo la vittoria all’overtime targata Bolzano dello scorso 30 ottobre, gli ospiti questa volta si prendono la rivincita conquistando il successo ai rigori per 3 a 2. I Foxes, con Kearney ed Egger, passano avanti di due reti nel primo tempo e vengono poi rimontati nel periodo centrale. Il palo nega la gioia del goal a Palmieri in un terzo drittel molto intenso, poi, dopo un overtime a reti bianche e di pura sofferenza per il Bolzano, i Capitals chiudono la partita ai rigori grazie alla rete di Riley Holzapfel.

La truppa di Pokel tornerà sul ghiaccio subito dopo Natale, il 26 dicembre, alle ore 17:30 in casa del Villach, per un altro match importante per la classifica.

Occasioni da una parte e dall’altra in avvio di gara, da una parte Palmieri e Oleksuk sfiorano il goal del vantaggio, dall’altra Melichercik deve superarsi sul tiro sotto misura di Holzapfel. I Foxes sbloccano il risultato nel corso del primo powerplay del match: è il minuto 10:31 quando Root libera Kearney al tiro, Lamoureux non perfetto ed è 1 a 0. Il Bolzano prende fiducia e continua a spingere forte: quattro minuti più tardi Kearney lascia il disco a Gellert, che brucia sul tempo i difensori e da dietro la porta serve l’assist perfetto a capitan Alexander Egger, che nel giorno del suo compleanno centra il 2 a 0 con il quale si chiude la prima frazione.

Il Vienna rientra in pista con il coltello fra i denti e i Foxes si devono difendere in apnea per i primi 5 minuti del periodo centrale. Dopo sette minuti una carica regolare di Rotter ai danni di Seymour fa esplodere un vetro della balaustra e la partita viene interrotta per 20 minuti. Al rientro in pista i Capitals continuano a spingere e al 30:33 arriva il missile di Riley Holzapfel che accorcia le distanze. Il Bolzano riesce ad allentare la pressione in powerplay, senza però trovare la via della rete, e ritrova lucidità in zona offensiva: Kearney prima ed Everson poi vanno a un passo dalla terza rete, ma la beffa è dietro l’angolo. Al 38:23 Rotter sbaglia la conclusione davanti alla porta, il disco rimbalza però sulla balaustra, poi sul pattino di Melichercik ed entra in rete. Il goalie slovacco compie poi un vero miracolo negli ultimi secondi del secondo tempo, con il Vienna in powerplay, negando a Nödl la gioia di un goal praticamente fatto. 2 a 2 dopo 40 minuti di gioco.

Grande intensità nel terzo tempo, è il Bolzano a giocare meglio e ad avere più volte sulla stecca il goal del vantaggio. I Foxes resistono in penalty kill e poi possono giostrare due volte in powerplay: sfortunato Palmieri, che colpisce in pieno il palo, e nemmeno Root riesce a trovare la porta da due passi. Finale di grande tensione e il match scivola all’overtime. Nei sei minuti il Bolzano soffre, perché gli arbitri spediscono in panca puniti Jesse Root per uno sgambetto molto dubbio ai danni di Rotter: i biancorossi giocano una grandissima inferiorità numerica, portando il match ai rigori. L’unico a segnare è Riley Holzapfel, che chiude il risultato sul 2-3.

HCB Alto Adige Alperia – UPC Vienna Capitals [2-0; 0-2; 0-0; 0-0; 0-1]

Reti: 10:31 Denny Kearney PP1 (1-0); 14:45 Alexander Egger (2-0); 30:33 Riley Holzapfel (2-1); 38:23 Rafael Rotter (2-2); Rigore decisivo: Riley Holzapfel

Foto/© Vanna Antonello  

Luca Tommasini  

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *