Esteri Ultime Notizie

Ingerenze nel voto, Obama caccia 35 diplomatici

30 Dicembre 2016

author:

Ingerenze nel voto, Obama caccia 35 diplomatici

Il Cremlino annuncia ritorsioni e ordina la chiusura dell’American School of Moscow.

Il Governo degli Stati Uniti ha annunciato che 35 diplomatici russi dovranno lasciare Washington nelle prossime 72 ore. Dopo le ingerenze di Mosca nel voto per la Casa Bianca Obama reagisce drasticamente. Secondo quanto riportato dai media due centri russi a New York e nel Maryland saranno chiusi. Secondo fonti stampa l’amministrazione Obama potrebbe persino fornire dei documenti che dimostrano le prove dell’intervento russo nei cyberattacchi portati avanti da Mosca.  In particolare le sanzioni riguardano nove entità russe, il Gru (il servizio segreto russo), il Fsb (l’organizzazione russa per la sicurezza), due organizzazioni di intelligence russa, quattro ufficiali del Gru, tre aziende che hanno fornito supporto materiale alle operazioni del Gru. Inoltre trentacinque ufficiali sarebbero stati dichiarati “persona non grata” negli Stati Uniti. Sembra che il presidente eletto Donald Trump non sia dello stesso avviso di Obama. Finora Trump si è mostrato scettico circa i risultati delle indagini di Fbi e Cia sul coinvolgimento russo nelle operazioni di hacking. Tuttavia la Trump dovrà prendere una decisione sulla questione molto presto, dato che il prossimo 20 gennaio assumerà la presidenza degli Stati Uniti. Netta la risposta della Russia che tramite il portavoce del presidente Putin rigetta le sanzioni decise dagli Stati Uniti, aggiungendo che saranno prese in considerazione misure di ritorsione e ordina la chiusura dell’American School of Moscow.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *