Politica Ultime Notizie

Bolzano. Tassista: Precisazione della Giunta comunale

19 Dicembre 2016

author:

Bolzano. Tassista: Precisazione della Giunta comunale

Sindaco Renzo Caramaschi e la Giunta comunale precisano e rispondono all’accusa di non tutelare le donne.

“La Giunta comunale precisa che, in relazione ai fatti verificatisi in data 2.12.2016 che hanno interessato l’autista di taxi Armando Sacco Zaut è stato avviato un procedimento amministrativo con contestazione all’interessato della violazione delle norme regolamentari ed in particolare dell’art. 30 comma 4 lettera m), in base al quale i tassisti non devono usare “nei rapporti con i clienti modi e maniere scorretti o comunque non consoni al pubblico servizio prestato” segnalando espressamente che ai sensi dell’art. 33 “le violazioni delle norme di cui al presente regolamento sono soggette a sanzioni amministrative e precisamente:

a) ammonimento scritto; b) sanzione pecuniaria; c) sospensione della licenza; d) revoca della licenza”.
Trattasi di un procedimento assolutamente distinto rispetto al procedimento penale promosso dalla segnalazione dell’interessata, che avrà il suo seguito nelle relative sedi.
Non appena perverranno all’ufficio mobilità le controdeduzioni dell’interessato, la commissione taxi, espressamente deputata ad esprimere una valutazione amministrativa della vicenda, verrà convocata per decidere in merito a tale aspetto.
La Giunta comunale fa altresì presente che prese di posizione intervenute in questi giorni da più parti, contraddistinte in alcuni casi dall’utilizzo di frasi ed espressioni assolutamente fuori luogo (l’Amministrazione protegge gli aggressori e sta dalla parte dei delinquenti e non delle vittime), non giovano al lavoro, né degli uffici comunali, né della commissione taxi affinché possano operare in modo corretto.
Poiché il regolamento taxi vigente non prevede la possibilità per il Sindaco di sospensione immediata senza la procedura sopra descritta, le dichiarazioni espresse sono fuori luogo e frutto di incompetenza.

L’accusa di non tutelare le donne è offensiva e non corrisponde allo spirito, ai principi e agli ideali propri di questo Sindaco, di questa Giunta e di questa Amministrazione.”

In foto: Baur e Caramaschi 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *