Politica Ultime Notizie

Bolzano. Guido Rispoli, garante del codice etico, si insedia oggi in municipio

15 Dicembre 2016

author:

Bolzano. Guido Rispoli, garante del codice etico, si insedia oggi in municipio

Incontra il Sindaco, i massimi dirigenti comunali e alcuni rappresentanti dei gruppi consiliari.

Guido Rispoli, già Procuratore capo a Bolzano e attuale Procuratore Generale del Molise, in qualità di Garante del Codice Etico del Comune capoluogo approvato qualche mese fa dal Consiglio comunale su proposta del Sindaco Renzo Caramaschi, si è insediato stamane in municipio. In mattinata si è incontrato con il primo cittadino, i massimi dirigenti dell’amministrazione e alcuni rappresentanti delle forze politiche. Leggiamo nel Codice Etico per la Buona Politica del comune di Bolzano che “il Garante, figura di notorio prestigio, indipendenza ed autorevolezza morale, che eserciti o abbia esercitato le funzioni di magistrato o professore universitario di materie giuridiche“, valuta la corretta applicazione delle norme contenute nel Codice Etico e propone la soluzione di casi concreti. Nell’ipotesi in cui ravvisi gli estremi della violazione delle norme del Codice Etico, comunica al Sindaco le proprie valutazioni. Per lo svolgimento della propria attività, il Garante può procedere d’ufficio informando il Sindaco o su proposta di quest’ultimo. Allo stesso tempo può indirizzare ai rappresentanti degli organismi di rappresentanza, “richieste di chiarimenti e di informazioni in relazione a fatti o comportamenti dei quali sia venuto a conoscenza“. L’approvazione del “Codice Etico per la Buona Politica”da parte del Comune di Bolzano, è stato uno dei primi atti intrapresi dall’allora neo insediato Sindaco Caramaschi. Tale documento, nato sulla base dell’esperienza della “Carta di Avviso Pubblico“, rafforza le regole e gli impegni di trasparenza e responsabilità a cui si devono attenere gli amministratori pubblici, valorizzando il ruolo di indirizzo e controllo svolto dal Consiglio Comunale, ribadendo in tal senso l’impegno della politica. Il Codice vincola direttamente gli amministratori che lo adottano o lo sottoscrivono e i soggetti da questi nominati in enti, consorzi e società. L’incarico di Garante del Codice Etico non prevede alcuna retribuzione, ma soltanto il rimborso delle spese funzionali all’espletamento del servizio.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *