Politica Ultime Notizie

Bolzano. Doppio domicilio per i figli delle coppie separate

15 Dicembre 2016

author:

Bolzano. Doppio domicilio per i figli delle coppie separate

Il consigliere comunale Marco Caruso presenta al Sindaco una interessante proposta.

Da quando è entrata in vigore la nuova legge sull’affido condiviso sono in aumento i casi di figli minorenni che vivono alternativamente con entrambi i genitori in base alla normativa prevista dall’affido condiviso-alternato. La legge prevede tuttavia che i figli minorenni debbano avere una residenza anagrafica principale. Il consigliere Marco Caruso di Unitalia-Movimento Iniziativa Sociale-Gruppo Consiliare Uniti per Bolzano, farà una proposta a Sindaco e Giunta di venire incontro a queste famiglie con una interessante iniziativa. “Potrebbe essere concesso il doppio domicilio per i figli minori per i quali sia stato stabilito in sentenza o nei decreti che questi oltre all’affido condiviso abbiano una permanenza equa e paritaria presso entrambi i genitori”. Tutto ciò potrebbe essere anche di aiuto a quei genitori che percepiscono contributi da enti pubblici che normalmente seguono la residenza dei figli, con la corresponsione del contributo al 50% a ciascun genitore. Il consigliere osserva che questo provvedimento non implicherebbe ulteriori costi per l’Ente Pubblico, ma metterebbe i genitori nella condizione di avere le stesse opportunità senza che si creino ulteriori conflitti.

One Comment
  1. Maurizio

    Sono un padre separato e i miei figli stanno con me da martedì sera a giovedì e weekend alternati, festività a metà ecc. Il doppio domicilio ci deve essere sempre,non è possibile che l'ipes non dia appartamenti a uomini separati perché risultano sulla carta persone singole ecc. Se si unissero le forze con asdi si potrebbe aiutare tutte le persone separate e i loro figli a vivere da entrambi le parti con gli stessi diritti ( appartamento, sussidi vari divisi in base ai giorni di dimora dei figli e tutto il resto). Ringrazio e buon lavoro

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *