Cultura & Società Ultime Notizie

Ultimo appuntamento a Bolzano per il festival di danza contemporanea Alps Move 2016

26 Novembre 2016

author:

Ultimo appuntamento a Bolzano per il festival di danza contemporanea Alps Move 2016

Giunge alla conclusione il capitolo bolzanino del festival Alps Move 2016, la rassegna di danza contemporanea e teatro danza che ha portato sui palcoscenici altoatesini le proposte delle compagnie locali e dei giovani talenti residenti all’estero.

Prima di spostarsi a Merano per il mese di dicembre, Alps Move da appuntamento al suo pubblico per l’ultima performance a Bolzano. Il 30 novembre alle ore 20.00, nella cornice di Museion, si esibiranno Santija Bieza e Yunjung Kim, due artiste straniere ormai da tempo operanti nel nostro territorio.

Ad aprire la serata sarà la lettone Santija Bieza, formatasi prima in Italia al D.A.M.S. presso l’Università Roma 3 e successivamente al “Université Rennes 2”, nel dipartimento Arte dello Spettacolo. Da anni orienta la sua attività di artista verso le arti performative e l’utilizzo di formati e materiali diversi.

Il suo spettacolo dal titolo La natura non chiede permessi (per nascite e fioriture), occupa appunto ambiguamente questo spazio tra la performance, il teatro e la danza, creando quadri/scene di forte impatto visivo ed emotivo. Il corpo esprime la tensione tra la natura sapiente ed istintiva, i meccanismi biologici ed i bisogni fisiologici da una parte, ed i condizionamenti sociali, le regole, le ideologie, i modelli culturali dall’altra. La domanda davanti alla quale l’osservatore è posto è appunto questa: cosa succede quando queste forze non trovano un punto di incontro? Senza dubbio il quesito è posto da una prospettiva spiccatamente femminile, come denuncia la frase della poetessa e psicanalista Clarissa Pinkola Estés, scelta dall’artista per introdurre la performance: “Quando una madre è costretta a scegliere tra il figlio e la cultura, in quest’ultima c’è qualcosa di crudele e di sconsiderato. La cultura che costringe a farsi del male all’anima per seguire i suoi divieti è veramente malata”.

La serata proseguirà poi con la performance See2016, della danzatrice Yunjung Kim. Yunjung Kim, nata a Seoul e formatasi nei Paesi Bassi presso lo “European Dance Development Center”, è da molti anni residente a Merano. La sua performance è quasi una riflessione sui mezzi stessi della danza, il rapporto tra il movimento e la visione del movimento, al cui centro sono il tempo, lo spazio e la gravità. La coreografia sfrutta dei metodi di ricerca sul movimento per coinvolgere lo spettatore in una partecipazione visiva il più possibile cosciente.

In scena accanto a Yunjung Kim ci sarà Won Kim, danzatrice coreana dall’interessante curriculum. Ha insegnato e tenuto corsi infatti nelle principali istituzioni legate alla danza contemporanea in Europa, Asia e Stati Uniti, tra cui la “Tisch School of the Arts” di New York, la “Paris 8 University” di Parigi, il “Kyoto Arts Center” di Kyoto e il “Jin Xing Dance Theater” di Shanghai.

Terminata la parentesi bolzanina Alps Move si sposta a Merano per la sua ultima tappa. Il 9 e il 10 dicembre al Teatro Puccini saranno messi in scenaGender Play, di Martina Marini, interpretato dai danzatori Anastasia Kostner e Riccardo Meneghini, e Dass ich eins und doppelt bin – revisited, di Doris Plankl e Remo Rostagno, che riprendono il filo conduttore della rassegna, ovvero le problematiche di genere. Per concludere l’11 dicembre sarà la volta di Franz Weger ed il suo gruppo di musicisti e danzatori con lo spettacolo Fratelli Cortinas, che sarà seguito da una milonga che si protrarrà fino a mezzanotte, a cui tutti gli appassionati sono caldamente invitati.

Oltre a questi appuntamenti sudtirolesi il festival farà anche tappa ad Innsbruck il 7 dicembre al Freies Theater, dove Nora Pider, giovane danzatrice di origine altoatesina metterà in scena il suo Salvation, una sorta di contemporanea fiaba principesca in forma di performance che inscena una vera e propria “liturgia” dell’adorazione romantica.

Per info e ticket contattare tickets@alpsmove.it

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *