Cultura & Società Ultime Notizie

Ordinazione diaconale presso il Duomo di Bressanone

14 Novembre 2016

author:

Ordinazione diaconale presso il Duomo di Bressanone

Ieri, presso il Duomo di Bressanone il vescovo diocesano Ivo Muser ha ordinato cinque diaconi permanenti: Alberto Gittardi, Hubert Knoll, Richard Messner, Günther Rederlechner e Thomas Schwarz.

Ieri è stata celebrata la domenica della Carità e per questo il vescovo Ivo Muser ha affermato che si tratta di accogliere il bisogno dell’altro e non di nasconderlo. Mons. Muser ha inoltre affermato che per i cristiani è fondamentale offrire al prossimo un tetto materiale e spirituale ancora oggi e non domani. Mons. Muser invita quindi a “compiere oggi il bene, ad amare oggi, a prestare attenzione agli altri oggi, a perdonare oggi”.

Rivolto ai candidati al diaconato permanente, che sono stati accolti nel servizio sacramentale della Chiesa attraverso l’imposizione delle mani e la preghiera, il vescovo Ivo ha ricordato loro che con l’ordinazione diaconale ricevono anche il compito di testimoniare Cristo nella quotidianità. “Incontrate le persone non con il vostro nome, ma come diaconi, come servitori di Cristo, il quale si è fatto egli stesso servitore di tutti.”

L’ordinazione diaconale di questi cinque uomini è avvenuta al termine dell’”Anno Santo della misericordia” e per tale ragione mons. Muser ha affermato l’importanza di stare accanto ai poveri e ai malati, di aiutare le persone in difficoltà e i senzatetto. “Il ministero diaconale si deve esprimere nel servizio concreto e quotidiano per e tra gli uomini.”

Il rito dell’ordinazione diaconale prevede che il vescovo consegni il libro del Vangelo a ciascuno degli ordinati dicendo: “Credi sempre a ciò che proclami, insegna ciò che hai appreso nella fede, vivi ciò che insegni.” “Vi auguro – ha concluso il presule – un cuore sensibile e attento alla voce del Signore. Ascoltate il Signore. Così diventerete sempre più come Cristo: servitori, diaconi, persone con il cuore aperto per i bisogni del prossimo.”

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *