Sport Ultime Notizie

Dornbirn non è più una maledizione, Bulldogs sconfitti per 4 a 2

16 Novembre 2016

author:

Dornbirn non è più una maledizione, Bulldogs sconfitti per 4 a 2

L’HCB Alto Adige espugna il Messestadion di Dornbirn, più di tre anni dopo l’ultimo successo. Era il 13 ottobre 2013 quando i biancorossi avevano vinto l’ultima volta nel Vorarlberg, oggi la truppa di coach Tom Pokel ha ottenuto una vittoria importantissima, battendo i Bulldogs per 4 a 2. Dopo un primo tempo equilibrato e sbloccato da Brodie Reid, i Foxes hanno dominato la seconda frazione con le reti di Vallerand e Bernard. Il Dornbirn ha provato a riaprire la partita con Sylvester, prima della rete di Frank che ha di fatto chiuso i giochi, nonostante il goal nel finale di D’Alvise. Prova maiuscola di Marcel Melichercik, che ha chiuso il match con una percentuale parate del 94,9%.

Il Bolzano sarà impegnato nuovamente giovedì, al Palaonda, quando alle 19.30 arriverà il Klagenfurt. Un big match per il quale servirà tutto il supporto del pubblico biancorosso e che sarà trasmesso in diretta anche su Sky Austria e Video33.

La cronaca del match. Primo tempo piuttosto confuso, il Bolzano prova subito a sbloccare il risultato con Palmieri, che chiama Hardy alla grande parata dopo un errore in costruzione dei Bulldogs, poi il Dornbirn alza la pressione e prova ad assediare il terzo difensivo biancorosso. Melichercik però dice di no ai tentativi di Arniel, Sylvester e McBride, mentre dall’altra Vallerand va a un passo dal vantaggio con un tiro vicino all’incrocio dei pali. Al 15:28 sono i Foxes a sbloccare il risultato: conclusione di Glenn dalla distanza, Hardy non trattiene e nel traffico Brodie Reid è il più abile a ribadire in rete. Bolzano che non sfrutta un powerplay a disposizione nel finale di periodo, che si chiude sullo 0-1.

Nel periodo centrale i biancorossi prendono subito possesso del gioco e al 24:47 centrano il raddoppio: discesa sulla destra di Reid, disco d’oro per Vallerand che da due passi non sbaglia. Il Bolzano continua a spingere e al giro di boa del match cala il tris: grandissima azione di Toni Bernard, che si libera di un avversario, si accentra e scarica il puck sotto i gambali di Hardy. Termina qui la partita del goalie di casa, sostituito dal backup Thomas Stroj. Bulldogs che hanno l’occasione di riaprire il match nel finale di tempo e non sbagliano: in powerplay Dustin Sylvester batte un incolpevole Melichercik ed è 1-3.

Il Bolzano mette in ghiaccio il match in avvio di terzo drittel. Root recupera un disco dietro la porta, libera Daniel Frank che fa secco Stroj. E’ il 4 a 1 che dà tranquillità ai Foxes, che gestiscono il largo vantaggio e si complicano la vita soltanto nel finale, quando D’Alvise a poco più di 3 minuti dalla sirena accorcia le distanze. E’ un fuoco di paglia, perché i Bulldogs ci provano alla disperata, ma si schiantano contro un grande Melichercik.

Dornbirner EC – HCB Alto Adige Alperia 2 – 4 [0-1; 1-2; 1-1]

Reti: 15:28 Brodie Reid (0-1); 24:47 Marc-Olivier Vallerand (0-2); 30:01 Anton Bernard (0-3); 35:34 Dustin Sylvester PP1 (1-3); 42:06 Daniel Frank (1-4); 56:38 Chris D’Alvise (2-4)

Foto: DEC

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *