Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano.– Michele Lettieri, “padre dei Prati”, se ne è andato

12 Novembre 2016

author:

Bolzano.– Michele Lettieri, “padre dei Prati”, se ne è andato

È spirato ieri, a 92 anni, l’ingegnere che cambiò il volto di Bolzano

La sua fu un’intuizione geniale, quella di sistemare l’alveo del torrente Talvera e delle zone adiacenti. Si era immaginato un salotto verde, dove i cittadini di Bolzano potessero incontrarsi a parlare, come accade normalmente in tante città italiane dove ci si incontra lungo il Corso, o comunque la via principale, a scambiare due chiacchiere o semplicemente a fare due passi in piacevole compagnia.

Laureato in ingegneria a Napoli, originario della provincia di Avellino, ma bolzanino di adozione, fu professore di topografia all’Istituto Tecnico per Geometri in via Cadorna a Bolzano. Con il sostegno del Magistrato delle acque al quale aveva sottoposto il suo progetto di sistemazione dell’alveo del Talvera, con il concorso dei Bacini montani, della Giardineria del Comune e con l’impiego degli uomini del IV Corpo d’Armata, realizzò la più grande rivoluzione urbanistica avvenuta nel capoluogo nel secondo dopoguerra.

Il 4 novembre 1971 avvenne l’inaugurazione dell’opera, con una festa popolare grandiosa. Luigi Spagnolli, ex sindaco, figlio di Gildo, responsabile della Giardineria comunale per 42 anni fino al 1998, ricorda con riconoscenza e stima l’ingegner Michele Lettieri, mentre Italia Nostra propone di dedicare i Prati al suo geniale ideatore.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *