Sport Ultime Notizie

Un Campione per Amico fa tappa a Bolzano

11 Ottobre 2016

author:

Un Campione per Amico fa tappa a Bolzano

Giovedì 13 ottobre Palaresia con inizio alle ore 9.30. Saluto Assessore allo Sport del Comune ore 11.00.

Un Campione per Amico la manifestazione a carattere sportivo-educativo, promossa da quattro miti dello sport italiano come Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Francesco Graziani e Jury Chechi, in collaborazione, per il settimo anno consecutivo, con Banca Generali, arriva a Bolzano.

L’evento, patrocinato dall’Assessorato allo Sport del Comune di Bolzano,  si svolgerà giovedì 13 ottobre a partire dalle ore 9,30 al  PalaResia.  Quattro importanti testimonial insegneranno ai bambini delle scuole elementari e medie inferiori (sono attesi 450 ragazzini), non solo i segreti per diventare dei veri campioni, ma soprattutto cosa vuol dire vivere lo sportattraverso l’integrazione, il rispetto delle diversità, la determinazione e la passione che l’esempio di una guida-campione può fornire.

Sarà compito infatti di Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Francesco Graziani e Jury Chechi trasmettere ai giovani, carattere e sana competizione, tipici valori dello sport e della vita. L’obiettivo del tour è quello di avvicinare i ragazzi ad un’attività fisica regolare, indispensabile insieme ad una corretta alimentazione, per lo sviluppo e la crescita sana.

A portare il saluto ufficiale del Comune di Bolzano, l’Assessore allo Sport Angelo Gennaccaro. L’appuntamento è previsto alle ore 11.00. 

A sostenere l’iniziativa c’è Banca Generali che per il settimo anno consecutivo ha voluto testimoniare la propria presenza ad un evento che unisce lo sport, l’educazione ai valori che porta con se’ e le nuove generazioni, sottolineando l’importanza di una guida etica nella figura del campione sia nello sport sia negli altri ambiti della vita.

“Ogni anno questa manifestazione – spiega Adriano Panatta – riesce a trasmettere sensazioni uniche, non a caso ha raggiunto ormai numeri importanti in termini di adesioni e di aspettative. Anche questa edizione, che si chiuderà con la tappa di Bolzano, lo ha dimostrato in modo chiaro. Lo sport è il giusto traino per trasmettere ai ragazzi i valori essenziali che coniugano la competizione sportiva a quella della vita, dove i risultati arrivano sempre per chi sa aspettare, per chi ha tenacia, per chi rispetta il lavoro proprio e degli altri”.

 

 

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *