Sport Ultime Notizie

Il Südtirol Bolzano con le unghie e con i denti strappa un punto alle vice-campionesse del mondo della Pomì Casalmaggiore

30 Ottobre 2016

author:

Il Südtirol Bolzano con le unghie e con i denti strappa un punto alle vice-campionesse del mondo della Pomì Casalmaggiore

Lottando per cinque set con le unghi e con i denti il Südtirol Bolzano strappa un importantissimo punto alle vice-campionesse del mondo della Pomì Casalmaggiore. In un PalaResia agghindato con una bella cornice di pubblico le ragazze di Francois Salvagni sfiorano l’impresa, volando sul 2-0 sulle campionesse d’Europa in carica, prima di incassare la rimonta delle lombarde: un risultato che porta comunque in dote il primo punto stagionale, oltre ad una enorme dose di fiducia e convinzione per come questo risultato è arrivato. Unica nota stonata dell’incontro l’infortunio, sul 7-10 del tie-break, di Sanja Popovic-Gamma costretta ad uscire (bella immagine sportiva a fine gara con la connazionale Fabris che l’accompagna a braccio negli spogliatoi) a causa di una distorsione alla caviglia sinistra ricadendo da un muro.

LA PARTITA
Quella andata in scena davanti ai 900 spettatori del PalaResia è stata una gara a due velocità. Per due set (ed a sprazzi anche nei parziali successivi) si vede in campo un ottimo Südtirol Bolzano, capace di
giocare ampiamente alla pari con le più quotate lombarde. Bravissime in contrattacco, in difesa ed in battuta le altoatesine, che sbagliano poco o niente, prima di incassare a partire dal terzo parziale il ritorno delle lombarde. Merito della fase break della Pomì: grazie ad una battuta in crescita, soprattutto con alcuni lunghi turni al servizio di Fabris (mattatrice dell’incontro con 25 punti), la Pomì riesce a mettere pressione addosso alle altoatesine. Limitandone poi con il muro un potenziale d’attacco dove una lucida e precisa Giulia Pincerato ha trovato in Sanja Popovic-Gamma (17 punti con il 37% in attacco) ed in Bauer (15 con il 44% in attacco e 3 ace) le principali vie di uscita. Fra qualche alto e basso Bartsch ha comunque messo a segno 13 punti (27% in attacco, 61% di ricezione positiva con il 45% di perfette), dando un importante contributo in ricezione dove ha brillato anche Bruno (66% di ricezione positiva con il 39% di perfette).

LA CRONACA DELLA PARTITA
In avvio coach Salvagni opta per un sestetto con Pincerato in palleggio, Popovic-Gamma opposto, Bartsch e Balkestein-Grothues schiacciatrici, Bauer e Zambelli centrali con Bruno in regia. Dall’altra parte della rete, invece, Caprara sceglie Lloyd in battuta, Fabris opposto, Tirozzi e Bosetti schiacciatrici, Stevanovic e Gibbemeyer centrali con Sirressi libero. L’avvio è subito nel segno dell’equilibrio (5-5), con i due sestetti che tengono regolare il cambio-palla (12-12). Si prosegue a braccetto finché il muro delle lombarde non regala, con una invasione a rete, il 17-15 al Südtirol Bolzano. Prima Popovic-Gamma in attacco e quindi l’ace di Bauer permettono alle arancioblù di restare saldamente avanti (20-16), le
lombarde sbagliano più delle padrone di casa in questa fase e quando poi Pincerato trova l’ace del 22-17 allora sul set sono pronti a scorrere i titoli di coda. L’avvio di secondo set segue il medesimo canovaccio del primo, con i due sestetti perennemente a braccetto ed in parità: 4-4, 10-10, 15-15. Il Südtirol Bolzano riesce a tenere il passo delle lombarde in tutti i fondamentali, quando Bartsch trova il diagonale del 18-15 allora le altoatesine provano ad allungare. La Pomì stringe i denti e riesce a rientrare in partita (19-19), Caprara si prende un giallo per proteste e nel finale di set si rivede un grandissimo Südtirol Bolzano: Fabris sbaglia e Bartsch no (23-20). Tirozzi sbaglia dai nove metri regalando la palla set alle arancioblù che chiudono 25-23 quando Stevanovic batte in rete.
La reazione della Pomì Casalmaggiore arrivare in avvio di terzo set, quando Fabris va in battuta e piazza subito un break importante: 0-6. Pian piano il Südtirol Bolzano prova a restare in partita (2-10),
riuscendo con il turno in battuta di Balkestein-Grothues a riavvicinarsi fino al -4 (10-14). Ma poi le lombarde, sfruttando ancora la battuta (12-18), riescono a rilanciarsi prendendo lo spunto per andare a
chiudere il parziale sul 16-25. Si va così al quarto set, dove ancora sono le ospiti a partire
nuovamente meglio: 3-6 e 6-9. Decisivi ancora i turni al servizio di Fabris, mentre su rigiocata la squadra lombarda cresce (10-15), trovando poi nella seconda parte del parziale (14-21) l’allungo per portare la
contesa al tie-break. La Pomì Casalmaggiore parte meglio anche in avvio di quinto set, sempre con il turno in battuta di Fabris: 0-4. Si cambia campo sul punteggio di 5-8, il Südtirol Bolzano non molla e resta in scia ma sul 7-10 Popovic-Gamma ricade malamente da un muro e deve uscire portata fuori a
braccio dalle compagne, rimediando una scavigliata alla caviglia sinistra. Dentro Papa nell’inedito ruolo di opposto. La partita, di fatto, finisce qui con la Pomì Casalmaggiore che chiude 10-15.

IL COMMENTO DI COACH FRANCOIS SALVAGNI
“Questa partita vale come dieci passi avanti rispetto al recente passato – commenta Francois Salvagni, allenatore del Südtirol Bolzano – resta il rammarico però per come, negli ultimi tre set, potevamo giocare davvero meglio. Soprattutto dovevamo restare lì lì, lottando punto su punto, invece non ci siamo riusciti dopo aver giocato molto bene nei primi due parziali. È stata una partita nella quale in tanti fondamentali abbiamo giocato abbastanza bene, come la difesa ad esempio o come la battuta nei primi parziali, mentre sappiamo di dover crescere ancora in alcuni fondamentali come, ad esempio, il muro. Sappiamo bene la forza di Casalmaggiore, essere riusciti a giocare alla pari con loro per buona parte dell’incontro ci dà energia ed entusiasmo, per continuare a lavorare per il futuro. Adesso ci tocca Conegliano, un’altra squadra molto forte: ma se abbiamo fatto un set giocando bene contro Busto
Arsizio e due set oggi giocando bene contro Casalmaggiore, chissà se non riusciremo a fare tre set giocando bene contro un’altra squadra molto forte come Conegliano. L’infortunio a Popovic-Gamma? Non lo so, oggi non vogliamo pensarci, vediamo cosa diranno nelle prossime ore gli esami e
vedremo”.

Di seguito il tabellino del match andato in scena oggi al PalaResia.

BOLZANO – CASALMAGGIORE 2-3 (25-21, 25-23, 16-25, 17-25, 10-15)
SÜDTIROL BOLZANO: Balkestein-Grothues 6 (4att+2ace), Bauer 15 (12att + 3ace), Pincerato 2 (1m+1ace), Bartsch 13 (13att), Zambelli 5 (4att + 1m), Popovic-Gamma 17 (17att); Bruno (L), Papa 3 (3att), Spinello, Vrankovic. N.e: Bertone, Zancanaro. All. Salvagni.
POMI CASALMAGGIORE: Stevanovic 14 (9att + 3m + 1ace), Lloyd 5 (4att + 1m), Bosetti 8 (7att + 1m), Gibbemeyer 6 (5att + 1m), Fabris 25 (20att + 2m + 3ace), Tirozzi 15 (12att + 2m + 1ace); Sirressi (L), Peric, Guerra 1 (1ace). N.e: Bacchi, Turlea, Gibertini (L). All. Caprara.
ARBITRI: Venturi e Fretta di Torino
DURATA SET: 28′, 37′, 21′, 28′, 16′.
NOTE- Südtirol Bolzano: 6 ace, 2 muri, 20 errori in battuta, 8 errori in attacco, 32% in attacco, 63% di ricezione positiva con il 42% di perfette.
Pomì Casalmaggiore: 7 ace, 10 muri, 18 errori in battuta, 8 errori in attacco, 39% in attacco, 65% di ricezione positiva con il 35% di perfette.
SPETTATORI: 900

I RISULTATI DELLA TERZA GIORNATA
Savino Del Bene Scandicci – Liu Jo Nordmeccanica Modena 3-1
Club Italia Crai – Il Bisonte Firenze 2-3
Südtirol Bolzano – Pomì Casalmaggiore 2-3
Saugella Team Monza – Imoco Volley Conegliano 0-3
Foppapedretti Bergamo – Igor Gorgonzola Novara 3-1
Unet Yamamay Busto Arsizio – Metalleghe Montichiari 3-0

LA CLASSIFICA
Foppapedretti Beramo 9 punti;
Novara, Modena, Conegliano e Busto Arsizio 6 punti;
Scandicci 5;
Casalmaggiore 4;
Monza e Firenze 3;
Club Italia 2;
Südtirol Bolzano 1;
Metalleghe Montichiari 0.

Foto/Riccardo Giuliani per Get Sport Media

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *