Politica Ultime Notizie

Merano. Definito il progetto per la risistemazione di via Matteotti

21 Ottobre 2016

author:

Merano. Definito il progetto per la risistemazione di via Matteotti

La Commissione edilizia ha approvato il progetto rielaborato secondo le indicazioni della Sovrintendenza ai Beni culturali e le richieste presentate dai residenti. Ora si può procedere al bando di gara dei relativi lavori. È quanto hanno annunciato oggi in conferenza stampa il sindaco Paul Rösch, l’assessora all’urbanistica e alla mobilità Madeleine Rohrer e l’assessore ai lavori pubblici Stefan Frötscher.

“Il nostro obiettivo – ha esordito il sindaco Paul Rösch – è restituire un vero centro al quartiere di Maia Bassa. Ciò consentirà di aumentare la qualità di vita sostenendo le attività commerciali presenti nella zona”. La nuova versione del progetto, elaborata dagli architetti Andreas Zanier e Heike Pohl dello studio TARA, tiene conto delle prescrizioni dettate dalla Sovrintendenza e prevede di mantenere l’assetto rettilineo della strada. I due progettisti, presenti alla conferenza stampa, hanno poi illustrato ulteriori dettagli del loro piano:

– i marciapiedi verranno allargati così come aumenterà la superficie calpestabile davanti alle vetrine dei negozi;

– è prevista la realizzazione di 32 posti auto, di cui due per disabili (la Sovrintendenza aveva proposto di chiudere la strada al traffico veicolare). Verranno creati anche 32 posteggi per bici e 3 per motociclette, che attualmente non sono presenti nella zona.

“Abbiamo preso sul serio le critiche e le segnalazioni prevenuteci e modificato – laddove era possibile – il progetto originario. Mantenere la situazione viabilistica attuale non è una soluzione accettabile”, ha aggiunto Rösch. Negli ultimi anni in via Matteotti, che venne disegnata dall’architetto Tobias Brenner come via più rappresentativa dell’allora autonomo Comune di Maia Bassa, diversi esercizi hanno chiuso definitivamente i battenti. “Per lo sviluppo ulteriore di via Matteotti – ha proseguito Rösch – non risulteranno certo decisivi un paio di parcheggi in più o in meno: questa strada attende da molti anni un intervento in grado farla rifiorire”.

“Per valorizzare maggiormente il rione occorre offrire possibilità di parcheggio sia agli abitanti che ai visitatori e gestire tali posti auto a pagamento venendo incontro alle esigenze di chi in questa zona abita e lavora“, ha spiegato l’assessora alla mobilità Rohrer. Da metà luglio i residenti nel quartiere possono ottenere un abbonamento Bluepark per i 20 posti auto ricavati lungo la ‘bretella’ di via Piave, ovvero nel tratto che collega via Piave a via Petrarca. In precedenza potevano disporre solamente dei posti auto presenti in via Tennis. Chi abita in via Armonia e in via Magazzini e non dispone di un posto auto privato, ha diritto – da giugno di quest’anno – a un abbonamento Bluepark per via Tennis o via Piave. Anche i posti auto situati nel cortile sul lato sud dell’ex municipio di Maia Bassa verranno in futuro messi a disposizione dei residenti.

I commercianti e i visitatori di via Matteotti hanno invece bisogno di parcheggi nei quali sia possibile posteggiare brevemente l’auto per effettuare commissioni o acquisti. Per evitare soste prolungate e garantire la disponibilità di posti auto liberi è necessario introdurre – con una tariffa ridotta – un sistema di pagamento della sosta. È infatti dimostrato che le zone a disco orario sono occupate in genere più a lungo di quanto le prescrizioni in realtà consentano. Con la risistemazione di via Matteotti, i posti auto lì disponibili diventeranno quindi parte della zona bluepark. “Questo provvedimento è già contemplato dal vigente Piano urbano del traffico approvato dal Consiglio comunale nel 2014”, ha precisato Rohrer. La tariffa sarà di 0,90 euro all’ora e dovrà essere corrisposta da lunedì a sabato dalle 8 alle 18. Per evitare il traffico generato dagli automobilisti in cerca di un parcheggio gratuito, i 30 posti auto presenti lungo via Roma verranno regolamentati come quelli in via Matteotti. “Dopo un anno di test valuteremo gli effetti prodotti da questi provvedimenti”, ha concluso Rohrer.

“Sono lieto che questo progetto possa finalmente essere attuato. Attendere ancora di certo non avrebbe contribuito a migliorare la situazione”, ha commentato Frötscher, che in qualità di assessore al traffico nella precedente Giunta guidata da Günther Januth aveva avviato l’iter che ora, come assessore ai lavori pubblici, è il referente politico competente per la pubblicazione del bando di gara e per l’esecuzione dell’opera. I lavori inizieranno presumibilmente a maggio o giugno 2017 e verranno effettuati in piccoli lotti. “In questo modo – ha spiegato Frötscher – i lavori dureranno purtroppo un po’ più a lungo, ma eviteremo di chiudere interamente la strada alla circolazione”.

Complesso scolastico Maria Trost, un progetto a lunga scadenza – La realizzazione del nuovo complesso scolastico sul terreno del convento Maria Trost andrà a modificare il carattere di via Matteotti e delle strade circostanti. A fine giugno di quest’anno è stato presentato in aula consiliare un progetto di fattibilità sulla base del quale a Maia Bassa verranno effettuati – nei prossimi anni e nei prossimi decenni – mirati investimenti. Attualmente l’Ufficio urbanistica sta predisponendo la necessaria variazione del Piano urbanistico comunale. Con la terza variazione al bilancio 2016 il Consiglio comunale ha già impegnato 80.000 euro per l’elaborazione di un Piano di recupero del quartiere circostante via Matteotti che tuteli gli edifici storici, migliori la qualità della vita e consenta un migliore utilizzo delle superfici pubbliche. Il relativo bando di gara verrà pubblicato entro la fine dell’anno.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *