Interviste Sport Ultime Notizie

FC Merano Sparkasse: Obiettivo Promozione

13 Ottobre 2016

FC Merano Sparkasse: Obiettivo Promozione

In esclusiva per Buongiorno Südtirol Walter Caser, dirigente del FC Merano Sparkasse, ci racconta in breve come la società si stia riprendendo dopo anni di crisi e scissioni, che hanno visto la prima squadra passare dal campionato di eccellenza alla seconda categoria, per poi ritornare in prima categoria, dove attualmente è prima in classifica e si gioca il salto nel campionato di promozione.

Walter Caser, 46 anni è attualmente responsabile vendite della Immoholding di Bolzano. Dopo aver praticato l’attività di Arbitro per circa 7 anni, arrivando alle massime categorie provinciali, ha iniziato la sua “carriera” da dirigente di società calcistiche.

Nel 1995 insieme al fratello Roberto ha costituito il Merania Calcio e successivamente ha attivamente partecipato a due fusioni importanti per la storia del calcio meranese, dapprima tra Merania ed il Fortuna e poi nel 2002 tra la neo costituita Fortuna Merania ed il Sinigo, da cui è nato il Merano calcio.

Il Merano Calcio Sparkasse è affiliato alla FIGC dal 2002. Oggi opera totalmente a Sinigo, dove grazie al rinnovamento del campo, atteso per tanti anni, si ritrova in un contesto ideale per poter crescere in numeri e qualità.

Dopo alcuni anni di difficoltà, la squadra sta tornando ai fasti del passato. In un anno promozione dalla seconda categoria alla prima e vittoria della coppa di seconda categoria. Walter come avete affrontato come società questa fase di crisi? Come siete riusciti a risalire la china? Vi siete sentiti sostenuti?

La nostra situazione è particolarmente significativa del fatto che nella vita non bisogna mollare nonostante le avversità. Due anni fa tutte le congiunture intorno a noi erano negative, la situazione economica generale ma soprattutto specifica ha contribuito a fare in modo che il Merano retrocedesse in seconda categoria, dopo stagioni di forti sacrifici. Risulta chiaro che anche la scissione da cui si è creata una nuova società calcistica nel Meranese ha aggravato una situazione giá molto complicata e ha rischiato di mandare in fumo tutto il lavoro fatto in tanti anni. Siamo rimasti pochi a credere ancora in una rinascita; quei pochi si sono tirati su le maniche e hanno compiuto un vero e proprio miracolo sportivo. La vittoria del campionato di seconda categoria con la replica della Coppa dello scorso anno è stato un passo decisivo. Devo ringraziare tutti quelli, famiglie comprese, che hanno sempre creduto nel nostro lavoro.

Qualche anno fa esisteva una sola società sportiva, ovvero Fc Merano Meran. Adesso invece oltre che alla vostra, ci sono anche l’Olympia Merano e l’U.S.D. Sinigo. Secondo Lei questo frazionamento sta danneggiando o favorendo il coinvolgimento da parte di giovani e meno giovani nel mondo del calcio?

Al giorno d’oggi ognuno può aprire una società; succede a Merano, come succede anche fuori dalla nostra città. Io non voglio assolutamente giudicare, tuttavia la mia risposta è che io ho sempre sostenuto il fatto che siano necessarie sinergie, il mio passato parla per questo. Oggi più che mai dividere non aiuta in nessun caso. Lo scorso anno ho auspicato una collaborazione basata sulla creazione di una forte squadra satellite degli allievi, in grado poter competere a livello regionale, frutto dei migliori elementi di ognuna delle squadre meranesi, ma è caduta nel vuoto. Probabilmente era una cazzata……

Cosa consiglierebbe ad altre società sportive, che attualmente si trovano nella stessa situazione?

Un consiglio, collaborare. Nel calcio soprattutto ognuno guarda troppo al suo orticello.

Siete in testa al campionato di prima categoria e allo stesso tempo sono arrivati sponsor come Sparkasse e Datef. Quali sono i nuovi obiettivi della societá? Tornare in eccellenza, ovvero nel Massimo campionato regionale?

Ringraziamo Sparkasse e Datef, ma non solo sponsors come Twenty, Alperia, Amonn e innumerevoli altri più piccoli ma altrettanto importanti. Obiettivo primario crescere nei numeri, soprattutto nel settore giovanile che deve tornare ai livelli del passato. I nostri numeri crescono e rispetto alla scorsa stagione siamo attualmente ad un + 25% di iscrizioni. L’anno scorso, mentre militavamo nel campionato di seconda categoria, ci siamo dati un obiettivo: in tre anni riuscire a tornare nel campionato di promozione. Un anno è appena trascorso e attualmente siamo in testa nel campionato di prima categoria; ovviamente proveremo a vincere anche quest’anno.

Quest’estate l’Fc Merano Sparkasse è stata l’unica societá ad offrire un “camp” per giovani calciatori, seguito da Tramezzani, vice allenatore della nazionale Albanese. Ci puó raccontare in sintesi quest’esperienza? Com’é stato lavorare con il Team di Tramezzani?

Il camp di Tramezzani è stata un’ottima occasione per l’immagine della società. Tramezzani è un professionista serio. Oggi è sempre complicato portare ragazzini in pieno luglio al campo. Ma è stata un’esperienza che ci ha insegnato molto, sicuramente da ripetere in futuro, magari con il coinvolgimento di altre società meranesi e del circondario.

 

 

 

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *