Esteri Ultime Notizie

Usa. Trump ha usato 258mila dollari della beneficenza per sue cause legali

22 Settembre 2016

author:

Usa. Trump ha usato 258mila dollari della beneficenza per sue cause legali

In foto: Donald Trump

Donald Trump ha usato i soldi della sua fondazione benefica, in gran parte versati da altri donatori, per risolvere le sue dispute legali o pagarsi un quadro con suo mega ritratto. A denunciarlo è oggi il Washington Post, dopo aver spulciato le dichiarazioni delle tasse della Trump Foundation, che per legge sono pubbliche. Il miliardario, come è noto, non ha mai pubblicato la sua dichiarazione dei redditi. In tutto si parla di 258mila dollari della Trump Foundation, che il tycoon avrebbe usato in maniera assai spregiudicata in quattro vicende.

Nel 2007, racconta il quotidiano, il candidato repubblicano alla presidenza ha evitato una serie di multe per un totale di 120mila dollari, relative alle eccessive dimensioni del pennone della bandiera del suo golf club Mar-a-lago di Palm Beach, grazie all’impegno di versare 100mila dollari ad un ente benefico per i veterani. Ma Trump non ha pagato di tasca sua: i soldi sono stati versati dalla sua fondazione.

Analogamente una disputa legale che coinvolgeva il suo golf club di New York si è risolta nel 2010 con l’impegno di Trump a versare 158mila dollari ad una associazione benefica, cosa che è naturalmente avvenuta tramite la fondazione che porta il suo nome.

Gli altri due casi riguardano somme minori, ma non sono meno imbarazzanti: nel 2013 Trump avrebbe usato 5mila dollari della sua fondazione per pagare avvisi pubblicitari per la sua catena di alberghi nell’ambito di tre eventi organizzati da un gruppo per la conservazione di monumenti storici, la Dc Preservation League. Il gruppo, nota il Post, avrebbe dato una mano a Trump quando ha trasformato lo storico Old Post Office Pavilion della Pennsylvania Avenue di Washington in un hotel di lusso. Infine, nel 2014, Trump ha usato 10mila dollari della sua fondazione per comprare un mega ritratto di sè stesso ad un’asta benefica.

Non solo Trump potrebbe avere violato le leggi americane che proibiscono i responsabili di organizzazioni no profit di usare il denaro a loro vantaggio, scrive il Washington post, ma sembra averlo fatto anche con il denaro di altri donatori.      

Trump ha creato la sua fondazione benefica nel 1987 e per anni è stato il solo donatore. Nel 2006 ha però dato via quasi tutto il denaro, lasciando in cassa solo 4.238 dollari. Da allora è rimasto il nome di Trump, ma il miliardario ha fatto piccole donazioni nel 2007 e nel 2008, poi più nulla. A versare sono stati altri donatori, come i due promotori di eventi di wrestling Vince e Linda Mac Mahon che hanno dato un totale di 5 milioni di dollari fra il 2007 e il 2009. Trump è rimasto presidente e ha dichiarato alle autorità fiscali dell’Irs che lavora per la fondazione mezz’ora a settimana.

Fonte: http://www.tribunapoliticaweb.it/2016/09/22/usa-trump-usato-258mila-dollari-dlla-beneficenza-sue-cause-legali/

 

 

 

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *