Italia Ultime Notizie

Scuola. Presidente Mattarella “critiche s’ ma no al pregiudiziale pessimismo” “portare valori e cultura nel web e nei social”

30 Settembre 2016

author:

Scuola. Presidente Mattarella “critiche s’ ma no al pregiudiziale pessimismo” “portare valori e cultura nel web e nei social”

“A ogni inaugurazione di anno scolastico si registrano polemiche sulle inefficienze del sistema, sull’inadeguatezza degli edifici, sulle difficoltà di assegnare le cattedre, e così via. L’educazione è un fattore centrale e decisivo nello sviluppo di un Paese, è la radice del futuro nazionale ed è inevitabile e, insieme, opportuno che la scuola sia al centro di un dibattito vivace e intenso.

E’ giusto, anzi è doveroso, denunciare carenze, limiti, problemi, che riguardano così da vicino la condizione e il futuro dei nostri ragazzi. E’ necessario sollecitare attenzione, rivendicare diritti, chiedere sicurezza e speranza. Dobbiamo auspicare, naturalmente, che l’analisi realistica e, se occorre, persino cruda delle difficoltà che incontra il sistema scolastico non si trasformi né in rassegnazione né in pregiudiziale pessimismo”. Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, inaugurando al Campus di Sondrio il nuovo anno scolastico.

“È una buona notizia -ha proseguito il Capo dello Stato- che ieri, a inizio anno scolastico, siano stati assegnati alle scuole i fondi per il loro funzionamento e che il loro ammontare sia complessivamente raddoppiato. Come ogni altro settore chiave di una nazione, la scuola ha bisogno di leggi, di riforme e di risorse, di amministrazione attenta ed efficiente, occorre che ogni sforzo messo in campo venga sorretto e accompagnato dai comportamenti concretamente messi in atto da tutti i suoi protagonisti. Tenendo conto che, specialmente nel mondo della scuola, sono decisivi l’impegno e la dedizione delle persone la qualità dei rapporti umani che si instaurano”.

“Credo, dunque, sia giusto chiedere a ogni componente del sistema scolastico di compiere il proprio dovere sino in fondo. I docenti a mantenere entusiasmo e il senso della loro alta missione, come stanno facendo in questi giorni, contribuendo a garantire l’avvio dell’anno scolastico”.      

“Il loro compito -ha sottolineato Mattarella- comporta molti sacrifici con un trattamento talvolta inadeguato ma è affascinante e di straordinaria importanza: non vi è scuola, di oggio del futuro, che possa fare a meno della libertà e dell’apporto originale

Il Presidente è poiintervenuto su internet e sul suo utilizzo da parte dei giovani  “Portare cultura e valori nel web e nei social: questo è un orizzonte a cui la scuola deve saper guardare”.

“Il web, la rete, i social -ha sottolineato il Capo dello Stato- sono un grande spazio di libertà e di comunicazione per i giovani. La scuola dovrà essere, sempre di più, capace di dialogare, di entrare nei nuovi spazi e usare i nuovi linguaggi. Se si crea una frattura, diventa più difficile comunicare valori e aiutare i giovani ad essere più liberi, e meno dipendenti, nell’uso dei nuovi strumenti.

Non possiamo lasciarli soli nell’ingresso in quel mondo, farli catturare dall’iper-connessione e dalla massificazione che questa, alle volte, potrebbe produrre. La scuola deve saper portare la propria etica civile nella realtà della comunicazione immediata e globale, quella nella quale vivono i suoi studenti”.

Fonte: http://www.tribunapoliticaweb.it/2016/09/30/scuola-presidente-mattarella-critiche-s-no-al-pregiudiziale-pessimismo-portare-valori-cultura-nel-web-nei-social/

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *