Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. Sorgente radioattiva, malumori tra Comune e Provincia

18 Settembre 2016

author:

Bolzano. Sorgente radioattiva, malumori tra Comune e Provincia

Non si trova il misuratore di livello contenente la sostanza radioattiva.

Il Gruppo provinciale per le emergenze nucleari, biologiche e chimiche, dopo aver svolto tempestivamente una serie di analisi, assicura che non ci sono rischi per la popolazione e per l’ambiente. Tuttavia è subito montato il risentimento da parte del Comune per la comunicazione giudicata tardiva. Lo smarrimento, denunciato alle autorità competenti il lunedì, è stata resa nota infatti solo venerdì. Luca Verdi, direttore del Laboratorio chimica e fisica della Agenzia provinciale dell’ambiente precisa che il suo Laboratorio non è competente per la comunicazione e che invece, per quanto lo riguarda, di “aver agito in modo tempestivo così da escludere ogni rischio per la popolazione e per l’ambiente.”

Proseguono intanto le ricerche del misuratore di livello contenente la sorgente radioattiva smarrito all’interno delle acciaierie Valbruna nel corso di lavori di manutenzione. “La sorgente smarrita – chiarisce Luca Verdi – è un bastoncino di cobalto circondato da una protezione di piombo, un oggetto del peso di circa quattro chili. La sorgente era in fase di sostituzione perché la radioattività diminuisce progressivamente col passare del tempo. Mediamente ogni 5 anni si dimezza. Per questo motivo si tratta di una sorgente debole. In ogni caso – spiega Verdi – sono state svolte tutte le analisi del caso, esaminati i filtri e i dati della parte ambientale e possiamo affermare che non ci sono tracce di radioattività nell’aria. Il problema non è stato affatto trascurato.”

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *