Politica Ultime Notizie

Bolzano. Per il Sì e per il No si definiscono gli schieramenti

16 Settembre 2016

author:

Bolzano. Per il Sì e per il No si definiscono gli schieramenti

Referendum costituzionale, per il Sì si organizza il mondo dell’economia.

Nasce il tentativo di elaborare un confronto sulla Riforma costituzionale, a prescindere dalle posizioni dei partiti e degli schieramenti, puntando invece su analisi tecniche e analizzando i vari passaggi della Riforma. Questa la posizione di Carlo Costa, membro della segreteria provinciale PD delle direttore tecnico dell’A22, alla cui proposta di un “Supercomitato per il Si dell’economia” hanno aderito imprenditori, professionisti e manager sia di lingua italiana che tedesca.

Sull’altro fronte, da parte della società civile sta prendendo forma un movimento orientato al No, così come anche da parte politica numerose sono le voci di politici  locali che si oppongono alla nascita della riforma costuzionale come oggi si sta profilando.

Le Ragioni del Sì – conversazioni sulla Riforma Costituzionale” è il titolo dell’incontro pubblico, organizzato dal Partito Democratico, in programma oggi,  venerdì 16, con inizio alle ore 18, al Circolo della Stampa, in via dei Vanga 22, a Bolzano. A illustrare la Riforma e a spiegare le ragioni per cui è importante votare Sì, ci saranno la vicepresidente del Senato Valeria Fedeli e il senatore Francesco Palermo, mentre il dibattito sarà moderato dai giornalisti Marco Angelucci (Corriere Alto Adige) e Paolo Mantovan (Alto Adige). “Dopo anni e anni di sforzi vani – si legge nel comunicato stampa diffuso dal PD – il Parlamento è riuscito a varare, con una larga maggioranza, una riforma costituzionale che affronta efficacemente alcune fra le maggiori emergenze istituzionali del nostro Paese. Il PD sottolinea, inoltre, come il testo modifica molti articoli della Costituzione, ma non la stravolge e nemmeno l’Autonomia viene indebolita, ma anzi rafforzata. Dunque, si tratta di un’ottima riforma e la mobilitazione anche in Alto Adige, che ha visto la nascita di tre Comitati per il Sì, è importante per portare a casa un risultato storico per il nostro Paese. Lungi dal tradire la Costituzione, si tratta di attuarla meglio, raccogliendo le sfide di una competizione europea e globale che richiede istituzioni più efficaci, più semplici, più stabili.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *