Politica Ultime Notizie

Bolzano. Lorenzini dice No ai rifiuti trentini

27 Settembre 2016

Bolzano. Lorenzini dice No ai rifiuti trentini

Da Trento 20 mila tonnellate di rifiuti, ma dopo conferiranno da Verona o da Napoli?

Il problema vero sembra essere la preoccupazione della assessora verde Marialaura Lorenzini che dopo i rifiuti trentini sia necessario importarne da altre province italiane secondo una non chiara successione di altri conferimenti. Ieri il sindaco Caramaschi ha avuto il via libera della Giunta di trattare con l’assessore provinciale Theiner l’importazione di rifiuti dalla provincia di Trento. Attualmente l’inceneritore è in grado di smaltire 130 tonnellate di materiale, ma ne tratta solo 108 e il Comune, in ottemperanza con quanto prevede il decreto sblocca-Italia, deve utilizzare l’impianto al massimo delle sue possibilità. Le 108 tonnellate di rifiuti locali sono costituite da rifiuti solidi urbani che, a differenza dei rifiuti industriali, non corrodono le strutture refrattarie dell’inceneritore. L’incenerimento dei rifiuti industriali, invece, per effetto dell’acido cloridrico sviluppato, causano corrosioni che comportano alte spese di manutenzione e il dimezzamento del ciclo di vita. Quindi un primo problema consiste nell’accertare che i rifiuti importati siano RSU, quindi rifiuti di qualità. “Chiederemo garanzie – ha detto il sindaco nella conferenza stampa in margine alla seduta di giunta – limitando le condizioni dell’import. Siamo agli inizia della trattativa, dovremo accertare aspetti ambientali finanziari prima di dare il via libera

Giornalista pubblicista, scrittore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *