Cronaca Cultura & Società

Bolzano. Andrea Grata il nuovo presidente del Teatro Cristallo

24 Settembre 2016

Bolzano. Andrea Grata il nuovo presidente del Teatro Cristallo

Intervista a Grata per conoscere quali novità sono in arrivo

 

Il Teatro Cristallo di Bolzano si rinnova nella continuità. Pio Fontana, dopo vent’anni di impegno nel progetto Cristallo e undici di presidenza – il Cristallo ha compiuto dieci anni l’anno scorso – lascia la carica e vi subentra Andrea Grata, l’amico intellettuale col quale da tanti anni condivide programmi e percorsi culturali.

Chiediamo a Grata quali sono stati i criteri seguiti per la sua designazione.

L’intenzione di fondo è stata quella di dare respiro, di aprire a ulteriori orizzonti affidandone l’impegno a chi ha condiviso percorsi in ambito educativo e culturale. Si è a lungo riflettuto, inoltre, nella stesura del documento sul piano culturale della città eleborato con il supporto scientifico del professor Antonio Scaglia dell’Università di Trento. Per Fontana era necessario individuare una persona in grado di assolvere a tre compiti fondamentali. In primo luogo che fosse dotata di uno stile manageriale a dimensione associativa. Inoltre che avesse attitudine a progettare visioni orientate al progresso civile e culturale. Infine che disponesse di buone relazioni con le istituzioni del territorio

La Sua provenienza dal mondo della cooperazione ha giocato un ruolo positivo?

Senz’altro. Proveniendo da un ambiente come quello della cooperazione mi è connaturata la disponibilità al dialogo e alla concertazione, come vero e proprio metodo di lavoro in un quadro di sussidiarietà coivolgendo le forze sociali e civili del territorio. In quest’ultimo anno ho avuto modo di condividere con Pio Fontana le principali dimensioni e approfondire le situazioni in cui si muove il Cristallo, finché il consiglio direttivo ha ritenuto fosse il momento di un cambio al vertice in corrispondenza della nuova stagione.

Quali le linee di fondo dell’attività per i prossimi anni?

Innanzi tutto una intensificazione del contatto con la gente della Città, partendo dalla voce e dalla sensibilità dei quartieri, e crescenti contatti con le organizzazioni operanti nel settore culturale. Poi una costante attenzione a promuovere processi di consapevolezza culturale e civile della cittadinanza attraverso le offerte artistiche del Cristallo. In pieno spirito di partnership con la mia vice, Franca Toffol, abbiamo intenzione di stimolare ulteriormente un dialogo costruttivo con la comunità e con gli attori dei vari settori, con la prospettiva di promuovere ulteriormente la capacità di ricaduta dell’impegno del Cristallo a livello culturale e sociale.

Ci vuole accennare ai programmi della prossima stagione?

In ottobre si parte in quarta con programmi di qualità e percorsi culturali che potranno essere per molti di noi occasione per migliorare la qualità della vita personale e delle relazioni.

L’Associazione Cristallo è l’anima della attività culturale del complesso Cristallo. Da dove deriva la forza e la capacità di tradurre concretamente in attività culturale i progetti e le buone intenzioni?

Il Cristallo è una associazione con personalità giuridica che opera in un complesso di proprietà della parrocchia Regina Pacis dove è ubicata anche la circoscrizione Europa Novacella. La Forza del Cristallo sta nell’aver costituito al proprio interno un organismo consultivo a cui partecipano persone di indicussa capacità e competenza culturale provenienti da diversi settori della società civile, professionale, educativa e culturale.

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *