Politica Ultime Notizie

Nuovi bus Euro 6: maggiore qualità per i viaggiatori e rispetto dell’ambiente

11 Agosto 2016

author:

Nuovi bus Euro 6: maggiore qualità per i viaggiatori e rispetto dell’ambiente

Da qualche mese sulle strade dell’Alto Adige circolano 35 autobus Euro 6 nuovi di zecca, acquistati dal Consorzio dei concessionari di linea LiBUS che raggruppa 19 aziende altoatesine attive nel settore del trasporto pubblico locale. I mezzi sono stati presentati dal presidente di LiBUS Markus Silbernagl e dall’assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner nell’ambito di una conferenza stampa tenutasi giovedì 11 agosto presso il Safety Park di Vadena, dove gli autisti hanno anche effettuato il primo test di guida con i nuovi veicoli.

Il mezzo di trasporto pubblico più usato continua ad essere di gran lunga il bus: su 53,1 milioni di obliterazioni effettuate nel 2015 infatti, ben 41,7 milioni riguardano gli autobus. Altro dato significativo: sui 33 milioni di km percorsi ogni anno dai bus in Alto Adige, oltre 10 milioni sono coperti dai mezzi del consorzio LiBUS. In questo computo rientrano le linee normali ma anche i servizi speciali come il Nightliner, lo Skibus o i grandi eventi come le gare internazionali di biathlon.

Il consorzio LiBUS raggruppa 19 aziende altoatesine a conduzione familiare che operano prevalentemente nelle vallate orientali della provincia. “È un consorzio di piccole e medie imprese che possiedono da un minimo di 1 a un massimo di 27 autobus”, ha spiegato Silbernagl. I collaboratori sono oltre 330 tra autisti, meccanici, addetti alle pulizie, personale amministrativo, IT, personale mobile e addetti al controllo qualità del trasporto. E proprio la qualità è uno dei cardini della filosofia di LiBUS: “Siamo aziende familiari profondamente radicate nel territorio e questo significa che conosciamo alla perfezione non solo la situazione geografica e meteorologica, ma spesso anche gli stessi viaggiatori. E questo è un ulteriore stimolo a lavorare bene per guadagnarci la soddisfazione della nostra clientela”, ha detto Silbernagl.

Al Safety Park è stato possibile osservare solo 14 dei 35 nuovi bus Euro 6 acquistati dal consorzio, in quanto gli altri erano in servizio sulle varie linee gestite da LiBUS. Le tipologie presentate oggi andavano dai mezzi a pianale ribassato, come quelli utilizzati per il trasporto urbano, ai bus extraurbani ed al Citybus. Tutti i nuovi bus dispongono di dotazioni moderne come monitor informativi, accessibilità e climatizzazione. I nuovi veicoli sono silenziosi, consumano molto meno carburante e producono emissioni in misura nettamente inferiore ai vecchi autobus Euro ed Euro 3 che hanno rimpiazzato. “Alcune nostre linee attraversano le regioni dolomitiche dichiarate patrimonio naturale dall’Unesco, per cui è ancora più importante pensare alla tutela dell’ambiente”, ha aggiunto Silbernagl ribadendo anche l’aumento della qualità e del comfort di viaggio dei passeggeri.

I nuovi mezzi sono stati acquistati dai soci del consorzio LiBUS; poco più della metà del prezzo d’acquisto è stato coperto tramite contributi della Provincia. L’assessore competente Florian Mussner ha sottolineato gli sforzi costanti che l’amministrazione provinciale compie per il rinnovamento del parco veicolare circolante, al fine di aumentarne la qualità a tutto vantaggio degli utenti, dell’ambiente e della sicurezza. L’assessore si è anche compiaciuto per il fatto che gli autisti effettuassero i test di guida con i nuovi mezzi proprio al Safety Park. A questo proposito il presidente Silbernagl ha puntualizzato che tutti gli autisti delle linee gestite dal consorzio LiBUS si recano regolarmente al Safety Park per frequentare corsi di sicurezza e di guida per risparmiare carburante.

In foto: da destra l’assessore provinciale Florian Mussner, il presidente di LiBUS Markus Silbernagl ed il direttore di LiBUS Florian Baumgartner

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *