Politica spalla

Giovannetti, “A BOLZANO ANCORA MOLTI PARCHIMETRI IRREGOLARI”

18 Agosto 2016

author:

Giovannetti, “A BOLZANO ANCORA MOLTI PARCHIMETRI IRREGOLARI”

 “Siano messi rapidamente a norma e si introduca il sistema di pagamento via cellulare”

La legge di stabilità 2016 ha previsto al comma 901 che dal 1 luglio di quest’anno nelle aree destinate a parcheggio sulle quali la sosta dei veicoli è subordinata al pagamento di una somma da riscuotere mediante dispositivi di controllo, tali dispositivi siano tenuti ad accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito e carte di credito. A quanto pare non sembra che il Comune di Bolzano si stia muovendo in questo senso, scrive il Consigliere comunale di Bolzano di L’Alto Adige nel cuore per Uniti per Bolzano Gabriele Giovannetti in una nota. Il consigliere fa notare che secondo alcuni giuristi la sosta senza pagamento presso parcheggi che non hanno installato il sistema POS potrebbe non incorrere in sanzioni, per il mancato rispetto da parte del Comune di una norma di legge. Alla messa in regola sarebbe tenuta la Seab. Al momento sono pochissimi i parchimetri che dispongono del sistema di pagamento pos e di quei pochi molti non sono stati attivati. Oggi ho depositato in consiglio comunale un’interrogazione volta a sollecitare la messa in regola dei parchimetri e chiedendo le motivazioni di tale ritardo. Molte volte infatti sarebbe comodo non avendo spiccioli poter utilizzare direttamente la propria carta bancomat o di credito, continua il consigliere. Inoltre il Consigliere lancia la proposta di introdurre anche a Bolzano la possibilità di pagamento dei parcheggi per via telefonica. Strumento questo adottato in molte città che ha portato diversi vantaggi per la cittadinanza. Se qualcuno infatti tardasse rispetto al l’orario preventivato potrebbe per mezzo del telefonino integrare il pagamento mancante, evitando di dover correre alla vettura o rischiando di incorrere nella sanzione, conclude Gabriele Giovannetti.

Pubblichiamo di seguito l’interrogazione presentata dal Consigliere.

Al Signor Sindaco

del Comune di Bolzano,

Al Presidente del Consiglio Comunale,

INTERROGAZIONE

Obbligo di POS per i posteggi blu

La legge di stabilità 2016 ha previsto al comma 901 che dal 1 luglio di quest’anno nelle aree destinate a parcheggio sulle quali la sosta dei veicoli è subordinata al pagamento di una somma da riscuotere mediante dispositivi di controllo della sosta, tali dispositivi sono tenuti ad accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito e carte di credito. A quanto pare non sembra che il Comune di Bolzano stia andando in questo senso. Secondo alcuni giuristi la sosta senza pagamento presso parcheggi che non hanno installato il sistema POS potrebbe non incorrere in sanzioni, per il mancato rispetto da parte del Comune di una norma di legge. Alla messa in regola sarebbe tenuta la Seab. In molte città italiane e altoatesine è stata introdotta la possibilità di pagare il posteggio per mezzo del telefono mobile. Sistema questo che ha portato indubbi vantaggi alla cittadinanza.

Ciò premesso e considerato,

 SI INTERROGA

IL SIGNOR SINDACO

E/O L’ASSESSORE COMPETENTE

per sapere

  • Quanti parcometri sono attualmente muniti di pagamento tramite POS;
  • Quanti ancora dovranno essere messi in regola;
  • Quali sono le motivazioni del ritardo rispetto a quanto previsto dalla legge di stabilità;
  • Se esiste un piano che preveda la messa in regola e in che tempi;
  • I parchimeteri dotati di POS sono in funzione o sono ancora disbilitati;
  • Come si intenda procedere nei confronti degli automobilisti inadempienti che non abbiano potuto pagare per tramite dei POS;
  • Se non si ritenga di poter introdurre anche a Bolzano il sistema di pagamento della sosta per mezzo del telefono cellulare.

A termine di regolamento si richiede risposta scritta entro 15 giorni.

Il consigliere comunale

Gabriele Giovannetti                                                                                  Bolzano, 16.08.2016

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *