Esteri Ultime Notizie

Francia. Pollitici divisi su bocciatura Consiglio di Stato dell’ordinanza su burkini

26 Agosto 2016

author:

Francia. Pollitici divisi su bocciatura Consiglio di Stato dell’ordinanza su burkini

In foto: il Primo Ministro francese Manuel Valls

“Una decisione di buon senso” e “una vittoria del diritto”. Così il segretario generale del Consiglio del culto musulmano francese (Cfcm), Abdallah Zekri ha salutato la bocciatura del Consiglio di Stato alle ordinanze anti burkini. Ma la decisione della massima istanza della giustizia amministrativa francese non ha placato le polemiche sul tema che divide i francesi.

Molti socialisti, scrive Le Monde, si sono rallegrati della decisione. “Ha vinto la Repubblica”, ha twittato ad esempio il deputato Mathieu Hanotin. Nel partito, così come nel governo francese, non tutti condividono la linea scelta dal primo ministro Manuel Valls che ha di fatto appoggiato le ordinanze contro il burkini, da lui considerato “incompatibile con i valori francesi”. Ieri era scesa in campo la ministro dell’Istruzione Najat Vallaud Belkacem, avvertendo che il divieto al burkini “solleva la questione delle libertà personali” e “apre la strada a slogan razzisti”. Il presidente Francois Hollande si è finora tenuto fuori dalla mischia.

Il ministro dell’Interno Bernard Cazeneuve ha dal canto suo esortato tutti alla pacificazione in una dichiarazione in cui “prende atto” della decisione del Consiglio di Stato. “Tocca a ciascuno puntare con responsabilità alla pacificazione, per evitare tensioni nell’ordine pubblico e confortare il vivere assieme”, ha dichiarato.

Intanto a destra la decisione del Consiglio di Stato ha provocato molte reazioni indignate. Il deputato Guillaume Larrivé, portavoce del partito Les Republicains di Nicolas Sarkozy, ha già annunciato la presentazione di un progetto di legge contro il burkini. “Gli islamisti vogliono far indietreggiare la Repubblica – ha dichiarato – è la Repubblica che deve far indietreggiare gli islamisti”. Christian Estrosi, sindaco facente funzioni di Nizza, ha diffuso su Twitter una lettera indirizzata a Valls in cui chiede l’adozione “di misure legislative contro il burkini”.

Durissima la reazione del Front National di Marine le Pen. Il segretario generale del partito di estrema destra, Nicolas Bay, ha affermato che il Consiglio di Stato “ha scelto la sottomissione di fronte alle pressioni islamiste”.  Diramata da una trentina di comuni della Costa Azzurra, nel clima che ha seguito l’attentato del 14 luglio a Nizza, l’ordinanza anti burkini ha fatto discutere sin dall’inizio. In particolare hanno sollevato polemiche le foto di una donna musulmana di mezz’età, circondata sulla spiaggia di Nizza da quattro agenti armati che le hanno imposto di levarsi una tunica e rimanere a braccia scoperte.

Fonte: http://www.tribunapoliticaweb.it/societa/estero/europa/2016/08/26/33286_francia-pollitici-divisi-bocciatura-consiglio-dellordinanza-burkini/

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *