Politica Ultime Notizie

Bolzano. Unioni civili tra persone dello stesso sesso, Comune pronto ad attivarsi in caso di richieste

9 Agosto 2016

author:

Bolzano. Unioni civili tra persone dello stesso sesso, Comune pronto ad attivarsi in caso di richieste

In foto: l’Anagrafe in via Vintler
Presso gli Uffici dello Stato Civile informazioni e domande di costituzione di unioni civili

In riferimento ad articoli di stampa aventi per oggetto l’applicazione della nuova Legge che regolamenta le unioni civili tra persone dello stesso sesso (Legge nr.76 del 20/05/16) con i relativi decreti attuattivi (da adottarsi entro 6 mesi dall’entrata in vigore della Legge 5/6/16), si ricorda che lo scorso 23 luglio, con apposito Decreto del Presidente del Consiglio, sono state dettate delle disposizioni transitorie per la tenuta dei registri nell’archivio di stato civile che rimarranno in vigore fino all’approvazione dei decreti attuattivi.

Tale “regime provvisorio” consente di poter celebrare le prime unioni civili con i relativi atti da trascrivere in un registro provvisorio. A tale proposito si sottolinea che il Comune di Bolzano è pronto ad attivarsi qualora vi fossero delle richieste di costituzione di unione civile, posto che ad oggi, solo una coppia ha manifestato interesse prendendo informazioni presso gli uffici anagrafici competenti, senza tuttavia fissare una data.

Per quanto riguarda il Comune di Bolzano, non vi sono né ostacoli, né ritardi anche rispetto alla traduzione delle formule di rito in lingua tedesca. Il Commissariato del Governo competente per materia, ha infatti già tempestivamente provveduto in tal senso ed inviato i testi tradotti al Ministero dell’Interno ed è ora in attesa (a giorni) del Decreto di approvazione. Si ribadisce pertanto che anche presso gli uffici dello stato civile del Comune di Bolzano si possono presentare le richieste di costituzione di unione civile.

Nello specifico, due persone maggiorenni dello stesso sesso possono fare richiesta all’ufficiale di stato civile di un qualsiasi comune a loro scelta, di celebrare la propria unione civile. Viene quindi redatto un primo processo verbale dall’ufficiale di stato civile e sulla base di questa richiesta, viene fissato un appuntamento che deve comunque essere successivo di almeno quindici giorni rispetto alla data di presentazione della domanda (tempo necessario all’ufficiale di stato civile per verificare che non sussistano delle cause impeditive).

Nella data fissata per l’appuntamento, viene celebrata l’unione civile con la redazione di un processo verbale e annotazione su un registro provvisorio. L’annotazione dell’unione civile viene fatta anche sugli atti di nascita della coppia con le previste formule. Le formule sono state approvate con decreto ministeriale e pubblicate sul sito Internet del Ministero lo scorso 29 luglio.

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *