Politica Ultime Notizie

Meccanica, CNA lancia un piano di rilancio delle imprese

20 Luglio 2016

author:

Meccanica, CNA lancia un piano di rilancio delle imprese

Corrarati: “Creazione di un cluster regionale, specializzazione innovativa e export”

CNA Produzione rilancia il settore della subfornitura meccanica con un progetto che prevede tre azioni. CNA del Trentino Alto Adige si propone come “piattaforma regionale delle imprese medio piccole del manifatturiero in modo da dare slancio e consolidamento a un settore strategico del nostro territorio”, afferma il presidente Claudio Corrarati.

La prima azione proposta da CNA è la creazione di un cluster di aziende, ovvero una rete di imprese che operano nei diversi settori della meccanica per rispondere alle esigenze dettate dal mercato di aggregazione delle piccole e medie imprese e di consolidamento delle relazioni tra le stesse.

La seconda iniziativa è supportare la crescita imprenditoriale delle aziende puntando su nuove opportunità di mercato attraverso percorsi strategici sulle tendenze in atto nei vari contesti di mercato per orientare in maniera più adeguata le scelte imprenditoriali verso i mercati esteri sempre più alla ricerca della creatività e del “saper fare”, inteso come specializzazioni tecniche e contenuti innovativi, che contraddistinguono le nostre imprese.

Terza iniziativa in programma è la partecipazione con una collettiva di aziende alla Fiera “Hannover Messe” che si terrà in Germania dal 24 al 28 aprile 2017 tramite il contributo ICE. La Fiera di Hannover rappresenta il più grande evento a livello internazionale del settore industriale dove sono rappresentante le più importanti e innovative soluzioni per l’industria.

“Il settore della meccanica – spiega Claudio Corrarati, presidente della CNA del Trentino Alto Adige – rappresenta nel nostro Paese e nella nostra Regione una delle eccellenze del made in Italy che incide enormemente sulla nostra bilancia commerciale e ci pone ai vertici mondiali per la qualità del prodotto. La meccanica e la subfornitura costituiscono, infatti, uno dei comparti strategici innovativi e tecnologicamente avanzati dell’industria manifatturiera italiana. Le imprese manifatturiere hanno subìto in maniera particolare la recessione degli ultimi sette anni. L’impatto della crisi è stato asimmetrico a livello settoriale. Di fatto le costruzioni e la manifattura hanno pagato il prezzo più alto con diminuzioni cumulate del loro valore aggiunto”.

L’indagine sulla “Manifattura e Mercati” realizzata su un campione di imprese CNA conferma che sono state le micro-imprese con meno di 10 addetti impegnate nella rete della subfornitura e con scarsa propensione all’export a sperimentare le difficoltà maggiori. In particolare, dall’indagine sono emersi tre fattori in grado di influenzare positivamente la performance delle imprese in periodo di crisi: la dimensione aziendale; la capacità di essere presenti stabilmente nei mercati esteri; l’aggregazione formale (in rete o in consorzi) con altre imprese.

“Le imprese consapevoli della rilevanza di questi fattori chiedono misure specifiche in grado di favorire la loro capacità competitiva, tra cui, in primis, la riduzione della pressione fiscale e degli oneri burocratici. Una riduzione dei costi che gravano sulle imprese e che ne rallentano lo sviluppo. Emerge anche la necessità di puntare in modo sempre più deciso sugli investimenti in qualità e innovazione tecnologica che permettano alle imprese di consolidare la loro dimensione e la loro presenza sui mercati esteri”, aggiunge Corrarati.

La scelta di “andare all’estero” è diventata oggi più che mai obbligata, ma le imprese della meccanica e della subfornitura sottolineano, in materia di strategie orientate all’export, l’assenza di un “sistema paese” in grado di promuovere le imprese sui mercati esteri, fattore questo che costituisce uno svantaggio rilevante nei confronti dei principali competitor internazionali, fra i quali la Germania.

“CNA del Trentino Alto Adige – conclude Corrarati – vuole favorire le imprese dei nostri territori verso un nuovo percorso di sviluppo non solo in termini di fatturato ma anche in termini di conoscenze e know how specifici”.

In foto: Claudio Corrarati, presidente CNA del Trentino Alto Adige

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *