Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. Mayla Svaldi, “la ladra delle commesse” continua a rubare in città

25 Luglio 2016

author:

Bolzano. Mayla Svaldi, “la ladra delle commesse” continua a rubare in città

Trentenne bolzanina fugge dai domiciliari e continua a delinquere

Non sembra vera la storia di Mayla Svaldi, la trentenne bolzanina ormai nota come la «ladra delle commesse». L’altro giorno ha aggiunto l’evasione in flagranza e un altro furto ai numerosi commessi negli ultimi dieci giorni. Oltre una settimana fa Mayla Svaldi era stata denunciata per il furto di una bicicletta di lusso dall’auto di un turista germanico nel parcheggio dell’hotel Laurin. Imperterrita, all’inizio della scorsa settimana in nove diversi negozi del centro commerciale Twenty ha rubato alle commesse cellulari e quattrini. Ha atteso la chiusura del centro commerciale e si è nascosta nel megastore. Nottetempo ha fatto sparire il fondo cassa del McDonald’s e del ristorante La Piadineria. Il giorno dopo, in piazza Domenicani, ha rubato due smartphone nel negozio Blocco 88 e la notte successiva nuovamente si è nascosta al Twenty. Alle ore 2 ha arraffato il fondo cassa da 350 euro del Caffè Milano, ma ha trovato la polizia all’esterno a fermarla. Le sono stati imposti gli arresti domiciliari dove avrebbe dovuto rimanere in attesa della convalida del provvedimento da parte dell’autorità giudiziaria. Di qui invece nuovamente è fuggita.

Ma dopo mezzanotte tra sabato e domenica scorsa una pattuglia della squadra volante ha notato in via Resia una donna dalla fisionomia conosciuta che transitava in bicicletta. Si trattava di Mayla Svaldi. Questa, intraviste le forze dell’ordine, ha  tentato di cambiare  strada, ma è stata fermata dai poliziotti, che l’hanno identificata. Durante la perquisizione della borsa che la donna aveva con sé, gli agenti hanno trovato il portafoglio di una ventenne bolzanina, rubato appena poche ore prima.

Questa volta, oltre al’ultimo furto si aggiunge il reato di evasione in flagranza.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *