Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. Il Comune si costitisca parte civile contro gli aggressori di CasaPound

19 Luglio 2016

author:

Bolzano. Il Comune si costitisca parte civile contro gli aggressori di CasaPound

Questa la richiesta di Vanja Zappetti, esponente di I Lowe My Town”

Si inasprisce a Bolzano il risentimento per il  rinnovato episodio di violenza che vede coinvolti esponenti del movimento CasaPound, espressione del non meglio definito “fascismo del nuovo millennio”. In seguito alla aggressione  in via Mendola di alcuni giorni fa ai danni di un ragazzo che passando davanti alla sede di CasaPound canticchiava “Bella ciao”, il celeberrimo motivo musicale che rimanda alla Resistenza, “I Lowe My Town”, il movimento politico che si era presentato alle scorse elezioni comunali, e per esso l’esponente di spicco Vanja Zappetti, conformemente all’orientamento espresso nel programma elettorale, chiede al Sindaco che il Comune di Bolzano si costituisca parte civile in caso di processo penale istruito nei confronti degli aggressori che sulla base di immagini di un filmato potrebbero essere indiziati del crimine configurato nella cosiddetta legge Scelba. 

Un filmato proverebbe infatti che gli aggressori si sono resi colpevoli del reato di violenza a sfondo politico che si richiama esplicitamente all’ideologia fascista. Questa la richiesta e le motivazioni contenute nel documento “I Lowe My Town” inviato al Sindaco, che ricorda inoltre che la legge Scelba sanziona chiunque faccia propaganda per la costituzione di un gruppo avente le caratteristiche e le finalità di riorganizzazione del disciolto partito fascista e chiunque pubblicamente esalti esponenti, principi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche.

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com