Esteri Ultime Notizie

Attentato Nizza. Almeno 80 i morti (molti bambini) e 18 feriti gravi. Hollande prolunga stato di emergenza. Il racconto di una testimone

15 Luglio 2016

author:

Attentato Nizza. Almeno 80 i morti (molti bambini) e 18 feriti gravi. Hollande prolunga stato di emergenza. Il racconto di una testimone

E’ di almeno 80 morti, molti dei quali bambini, e di 18 feriti gravi il bilancio dell’attentato di ieri sera a Nizza. Lo ha riferito il ministro dell’Interno Bernard Cazeneuve, parlando di un “bilancio pesantissimo”.

 “Erano appena finiti i fuochi d’artificio e abbiamo sentito quei colpi e abbiamo capito subito che erano colpi diversi, che erano armi da fuoco. Ci siamo buttate a terra e siamo rimaste lì impietrite, noi e le centinaie di persone che ci stavano attorno. Non so quanto è durata. Appena finiti gli spari, abbiamo cominciato a correre in mezzo alla folla. Correvano tutti, c’erano donne, tantissimi ragazzi e bambini, famiglie con bambini”. Il racconto di un’inviata dì dell’Adnkronos, a Nizza con una amica italiana, è concitato.

“Siamo sotto choc. Era una serata di festa, bellissima. Siamo vive per miracolo perchè la casa della mia amica è a poche centinaia di metri da dove si è sparato e la nostra corsa tra la folle è durata poco, ci siamo buttate in casa e ora siamo qui.Sotto la nostra finestra c’è un posto di blocco. Non possiamo uscire di casa. Ci hanno detto di restare dentro”.      

La collega ricostruisce i momenti che hanno preceduto la strage. “Eravamo davanti al Mercure, vicino al Mediterranee sulla promenade. Erano appena finiti i fuochi quando abbiamo visto un plotone, saranno stati un decina, di agenti della gendarmerie. Hanno attraversato al folla a passo di marcia. E ci è subito sembrato strano. Ci siamo dette: ‘meglio così, siamo più sicure. Ho detto alla mia amica di andare verso il Negresco, nella direzione in cui sono andati i gendarmi e lei mi stava dicendo di no quando, in quel momento esatto, sono iniziati gli spari ed è stato il panico. La gente che correva, spinte, strattoni, tavolini dei bar buttati per aria. Una cosa che solo nei film avevamo visto”.

Account Twitter affiliati allo Stato Islamico celebrano l’attacco di Nizza. Lo riferisce il sito di Le Figaro. L’attentato non è stato rivendicato dall’organizzazione terroristica.  “Si tratta di un attacco la cui natura terroristica non può essere negata”. Lo ha detto questa notte, in diretta tv, il presidente della Repubblica francese, François Hollande, dopo la strage di Nizza, durante i festeggiamenti del 14 luglio. Convocato un Consiglio ristretto di sicurezza e difesta per stamattina

I documenti d’identità di un uomo 31enne franco tunisino sono stati trovati all’interno del camion utilizzato per l’attentato di ieri a Nizza, che ha provocato almeno 80 morti. Secondo fonti di polizia, l’uomo, residente a Nizza, era noto alle forze dell’ordine solo per reati comuni.

Prorogato in Francia per altri tre mesi lo stato di emergenza. Lo ha annunciato nel suo intervento, questa mattina intorno alle 3.45, il presidente francese Francois Hollande, ricordando che l’allerta sarebbe dovuta terminare il 26 luglio. Sarà dunque rafforzata la sorveglianza in tutti i luoghi pubblici e negli obiettivi sensibili da parte dell’esercito e dei riservisti.      

Allarme anche in Italia “Ho convocato per domattina alle 9 al Viminale il Comitato Analisi Strategica Antiterrorismo #Nizza”. Lo scrive su twitter il ministro dell’Interno, Angelino Alfano.

Fonte: http://www.tribunapoliticaweb.it/news-in-evidenza/2016/07/15/32151_atennetato-nizza-almeno-80-morti-18-feriti-gravi-bilancio-dellattentato-hollande-prolunga-emergenza-tre-mesi/

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com