Cultura e società Ultime Notizie

Rovereto. Concorso Internazionale AUDIMozart! – 8° edizione

3 Giugno 2016

author:

Rovereto. Concorso Internazionale AUDIMozart! – 8° edizione

14-28 maggio 2016

Grazie all’Associazione Mozart Italia, che lo propone a scadenza biennale a partire dal 2002,  e grazie al prestigio della Giuria (presieduta dal M° Marcello Abbado e composta da illustri docenti e concertisti: M° Giancarlo Guarino, M° Dimitri Ashkenazy-clarinetto, M° Peter Lukas Graf- flauto, M° Viola Wilmsen-oboe, M° Nilo Caracristi-corno, M° Stefano Canuti-fagotto), il Concorso Internazionale AUDIMozart! si è presentato al mondo dei professionisti e degli appassionati con un’immagine fresca, stimolante e rispettosa della sua “missione”: ossia attenzione alle tecniche esecutive e alle idee interpretative, e trampolino di lancio, come visibilità e come scritture concertistiche, per i giovani talenti di oggi.

Le giurie sono sempre prestigiose e non scontate. Abbiamo sempre puntato sull’indipendenza e sulla trasparenza dei componenti della Giuria – ci tiene a sottolineare il presidente AMI, Arnaldo Volanie per questo abbiamo sempre chiesto la collaborazione di musicisti attivi a livello internazionale. Quest’anno abbiamo avuto ben 102 concorrenti provenienti da tutto il mondo, tutti di ottimo livello: nuovi talenti, alcuni dei quali si affacciano a un concorso di questo livello per la prima volta, tutti si sono preparati per lunghi mesi per affrontare le tre fasi in cui si articola il concorso.  Per noi è un vero impegno: a loro vogliamo dare il massimo della visibilità possibile. Ecco il motivo della trasmissione in diretta streaming (con il prestigioso collegamento con un’emittente americana) del Gala dei vincitori”.

Ogni due anni, pertanto, Rovereto diventa una capitale degli strumentisti a fiato, per numerosi promettenti giovani provenienti da tutto il mondo.

I vincitori dei primi premi di AUDIMozart! 2016 sono: Seulgi Kim, oboista (Corea del Sud); Andrea Cellacchi, fagottista (Italia); Bianca Maria Fiorito, flautista (Italia); Matteo Tartaglia, clarinetto (Italia). Nessun cornista, invece, ha del tutto convinto la Giuria, che assegnato due secondi ex-aequo, ma nessun primo premio.

Presentati con garbo dal clarinettista Dimitri Ashkenazy, i quattro vincitori hanno partecipato al Galà al Teatro Zandonai, suonando i concerti di Mozart con l’Orchestra Haydn diretta da Marco Mandolini. Una serata straordinaria, che ha visto una buona affluenza di pubblico (per nulla scontata, viste le numerose altre proposte che, contemporaneamente, animavano la città di Rovereto). Tra gli altri erano presenti il sen. Franco Panizza e l’Ass. Maurizio Tomazzoni, i quali hanno sottolineato il valore culturale dell’iniziativa e hanno espresso apprezzamento per la coerenza e per la tenacia con le quali l’AMI sostiene i giovani musicisti.

Non ci resta che ringraziare l’Orchestra Haydn per la sua prestigiosa collaborazione, il pianista ufficiale M° Corrado Ruzza che ha accompagnato tutti i 102 concorrenti con professionalità e straordinaria sensibilità, le Istituzioni e gli sponsor che ci hanno aiutati a sostenere i costi di un progetto così impegnativo (tra i molti, un grazie speciale lo dobbiamo al Laboratorio MAGI e al suo direttore dr. Bettelli), oltre che i preziosi soci collaboratori (in prima fila la segretaria sig.ra Elena Manfrini, Valter Pucher, Michele Brida, Andrea Loss)”- conclude la direttrice artistica AMI, prof.ssa Marvi Zanoni.

La nona edizione del concorso si svolgerà nel maggio del 2018. La preparazione è già cominciata!

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *