Cultura & Società Ultime Notizie

Olimpiadi della filosofia, premiati i migliori studenti

1 Giugno 2016

author:

Olimpiadi della filosofia, premiati i migliori studenti

Sono 29 gli studenti altoatesini che hanno preso parte all’edizione 2016 delle Olimpiadi della filosofia.

Anche per l’anno scolastico 2015-2016 si sono concluse le Olimpiadi della Filosofia, giunte alla loro XXIV edizione. Si tratta di una competizione di lunga e consolidata tradizione, che ha visto crescere nel tempo la partecipazione e che quest’anno a livello nazionale ha coinvolto 9400 studenti di 350 istituti superiori.

Promosse dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e per la valutazione del sistema nazionale di istruzione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con la Società Filosofica Italiana, con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e del Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Patrimonio Culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche, le Olimpiadi di Filosofia sono rivolte agli studenti e alle studentesse del secondo biennio e del quinto anno degli Istituti di Istruzione Secondaria di secondo grado, statali e paritari.

A livello provinciale le Olimpiadi della filosofia sono state organizzate dall’Intendenza scolastica di lingua tedesca, mentre a livello regionale l’organizzazione è appannaggio della Società Filosofica Italiana.

L’Edizione di quest’anno ha visto inoltre il coinvolgimento anche del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), della Fédération International des Sociétés de Philosophie e di RAI Cultura.

Le Olimpiadi di Filosofia 2016 hanno visto inoltre per la prima volta, la presenza degli studenti delle scuole italiane all’estero, statali e paritarie, e delle sezioni italiane presso le scuole straniere e internazionali, comprese le Scuole Europee, a conferma della vocazione internazionale di questa gara che, unica tra le competizioni italiane di carattere umanistico, si conclude e completa nell’International Philosophy Olympiad (IPO), che si sono svolte a Gand (Belgio), dal 12 al 15 maggio scorso.

Le finalità dell’iniziativa riguardano sia i docenti, impegnati in un processo di innovazione metodologico-didattica volta a promuovere e a sostenere le eccellenze, sia gli studenti, chiamati a mettere in gioco, nella produzione di un saggio filosofico, le loro conoscenze e competenze, in una sfida che valorizza tanto il pensiero critico quanto l’originalità di ideazione.

Le Olimpiadi, come altre iniziative promosse a livello nazionale e regionale dalla Società Filosofica Italiana, si propongono infatti di alimentare un miglioramento del processo di insegnamento/apprendimento della disciplina filosofica nella scuola italiana e soprattutto di diffondere tra i giovani l’amore per la filosofia, intesa come capacità di interrogarsi in maniera consapevole e come esercizio rigoroso del pensiero.

Lo svolgimento della gara è  articolato nei due canali A in lingua italiana, e B in lingua straniera (inglese, francese, tedesco, spagnolo), seguirà l’iter consueto:

Nel bando di concorso si stabilisce inoltre che le Commissioni esaminatrici, nella valutazione dei saggi prodotti dagli studenti a partire da una traccia tra le quattro proposte di diverso argomento (gnoseologico, teoretico, politico, estetico, etico, ecc.), adottino i seguenti criteri: aderenza alla traccia, comprensione filosofica dell’argomento, validità argomentativa, coerenza e originalità.

Nel corso della premiazione provinciale tenutasi nei giorni corsi presso il Liceo Carducci di Bolzano sono stati premiati Simon Kienzl del Liceo ginnasio dei Francescani di Bolzano per un saggio su Arsitotele, al secondo posto si è piazzata Nicky Deluggi del Liceo linguistico di Bressanone seguita al terzo posto da Franziska Pircher del Liceo scientifico di lingua tedesca di Bressanone. I tre premiati hanno preso parte si alla selezione austriaca tenutasi a Salisburgo che alle finali nazionali organizzate recentemente a Roma.

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *