Cultura & Società Ultime Notizie

Le operose api di Merano

20 Giugno 2016

author:

Le operose api di Merano

Dalla tarda primavera 65 colonie d’api “al lavoro” in diversi luoghi dell’area urbana: producono il primo “miele meranese”

Sessantacinque arnie sono state collocate dall’apicoltore Georg Eller all’interno del territorio urbano, nell’ambito di un progetto sostenuto dall’Amministrazione municipale, dalle Giardinerie comunali e dall’Azienda di Soggiorno di Merano. Eller è titolare del Platterhof (Marlengo), dove gestisce circa 500 alveari che producono annualmente 15 tonnellate di miele. L’apicoltore, inoltre, partecipa sin dalla prima ora con un proprio stand al Mercato Meranese, avviato nella primavera del 2015 dall’Azienda di Soggiorno.

Il prodotto finale del progetto sarà legato a doppia mandata alla città: oltre a essere prodotto unicamente grazie all’opera delle colonie d’api dell’area urbana (situate soprattutto a Maia Bassa), il miele sarà disponibile esclusivamente a Merano (naturalmente anche al Mercato Meranese). Ma quale sarà il suo gusto? «Sarà sicuramente un miele speciale – spiega Georg Eller – per via della vegetazione tipica mediterranea di Merano. Il suo sapore sarà più rotondo e più sfaccettato rispetto ad altre varietà».

La prima uscita del “miele urbano” – per il quale sarà disegnata una un’etichetta con un proprio logo – è prevista per per la fine di agosto e sarà presentata al Mercato Meranese, «suo naturale palcoscenico – afferma Daniela Zadra, direttrice dell’Azienda di Soggiorno – perché si tratta di un prodotto dalla filiera praticamente a “chilometro zero”, realizzato con metodi biologici e sostenibili: rispecchia dunque appieno la filosofia del Mercato Meranese».

Le premesse del progetto affondano nella decisione presa lo scorso anno dal Comune di Merano di utilizzare solo agenti biologici per il controllo dei parassiti nei luoghi pubblici. Per Gabriela Strohmer, assessore con competenza sul verde pubblico, si tratta di un importante contributo per il mantenimento in salute della “città giardino”: «Il trattamento con sistemi ecologico degli spazi verdi di Merano ha reso possibile un progetto con queste caratteristiche, nel segno della promozione e della valorizzazione dei cicli produttivi locali». Le fa eco Anni Schwarz, direttrice delle Giardinerie comunali: «Questa iniziativa dimostra come le aree urbane, se curate con rispetto e in modo sostenibile, possano essere un prezioso habitat per la nostra fauna».

Una vetrina del lavoro delle colonie d’api meranesi è rappresentata dalle quattro arnie collocate a fine maggio da Georg Eller e dalle Giardinerie comunali nelle vicinanze di Ponte Romano, nella vegetazione presso i negozi di vicolo Lazago. La scelta della posizione, in questo caso come in tutti gli altri, garantisce d’assenza di disturbi ai residenti della zona.

Ulteriori informazioni sul Mercato Meranese: www.merano.eu/it/mercato-meranese/

Ulteriori informazioni sull’apicoltura Platterhof: www.imkerei-platterhof.com

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com