Cronaca Ultime Notizie

Lana. Giovani aggrediti da una banda neonazista.

1 Giugno 2016

author:

Lana. Giovani aggrediti da una banda neonazista.

La denuncia è dell’Antifa – Azione Antifascista – di Merano.

Un pestaggio, molto probabilmente premeditato e organizzato, quello all’uscita della discoteca Exclusiv di Lana di un gruppo neonazista contro giovani antifascisti di Merano. L’accaduto, tanto grave quanto inquietante, risale alla notte fra venerdì e sabato scorso ma è emerso solo nella giornata di ieri, 31 maggio. A denunciarlo è il gruppo Antifa di Merano (Azione Antifascista) con un comunicato diffuso nella giornata di ieri.

“Gruppo neonazista ci ha attaccato”

Tutto ha inizio nella tarda notte, verso le quattro di mattina, quando una decina di giovani, fra i quali due ragazze e alcuni minorenni, lascia la discoteca. All’uscita il gruppo viene apostrofato da una quindicina di persone che il comunicato identifica come neonaziste, per i saluti hitleriani, per via dell’abbigliamento e perché si tratterebbe di volti conosciuti per le idee di estrema destra. Pare anche che fra di loro vi sia qualcuno coinvolto nell’operazione Odessa, che nel 2008 portò a parecchi arresti in ambienti naziskin. Fra loro, secondo la ricostruzione, sarebbe stato presente anche H.M. di Lagundo, arrestato proprio nell’ambito di quella operazione.

Il motivo dell’aggressione sarebbe riconducibile a ragioni politiche. I componenti del gruppo contrapposto ai neonazi si considerano antifascisti e in quanto tali meritevoli di volgari epitetiSarebbero volate offese reciproche sfociate in una colluttazione in cui ad aver la peggio è stato un giovane antifascista, al quale un colpo ha provocato la rottura degli occhiali e un taglio al volto. Quando sembrava che i buttafuori potessero placare gli animi, stando al racconto di uno dei giovani, uno dei buttafuori si sarebbe schierato dalla parte dei neonazi. Si è poi appreso che il buttafuori coinvolto è stato «licenziato» dal gestore della discoteca.

A nessuno, pare sia venuto in mente, di allertare le forze dell’ordine. La gazzarra ha avuto un seguito pure quando la compagnia di amici si è allontanata. Raggiunta, è stato oggetto di nuove minacce ed è spuntata anche una chiave inglese, testimoniata dalla ripresa di un cellulare.

Secondo gli Antifa molti di questi militanti neonazi si ritrovano da tempo nella discoteca Exclusiv e lanciano un appello al gestore del locale al quale rimproverano che uno dei buttafuori si fosse schierato dalla parte dei naziskin, peraltro, come detto sopra, subito allontanato da gestore stesso.

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *