Cultura & Società Ultime Notizie

Merano. Al via mercoledì 4 maggio la stagione concertistica Sonora

2 Maggio 2016

author:

Merano. Al via mercoledì 4 maggio la stagione concertistica Sonora

SONORA 2016

Concerto inaugurale
4 maggio 2016

Merano, Pavillon des Fleurs, ore 20.30

ENSEMBLE EUTOPIA
Sogno e Memoria

In collaborazione con MERANO ARTE/KUNST MERAN

Al via mercoledì 4 maggio, al Pavillon des Fleurs, la stagione concertistica Sonora.

Ad aprire l’edizione di quest’anno nella splendida cornice del meranese Pavillon des Fleurs sarà l’ensemble genovese Eutopia. Formazione che ha acquisito un ruolo di assoluto rilievo in Italia e che aspira a diventare un punto di riferimento nel mondo della musica contemporanea, Eutopia si caratterizza per un approccio inconsueto e informale, guidando il suo pubblico in un ascolto partecipato e consapevole del repertorio contemporaneo.

Il programma presentato al pubblico meranese sarà infatti incentrato su alcuni tra i più interessanti compositori italiani degli ultimi decenni, in un vero e proprio excursus che collega grandi nomi come Franco Donatoni, Fabio Vacchi e Fausto Romitelli ad autori più giovani in via di affermazione.

Non è casuale il titolo di questo primo appuntamento della rassegna promossa da Conductus: Sogno e Memoria enfatizza infatti la capacità della musica di trasfigurare il ricordo, colorandolo di suggestioni dettate dall’inconscio. La musica crea dunque una regione, ambigua, mai completamente esplicita, dove il vissuto personale si mescola alla storia passata e recente, e la realtà vissuta si confonde con il sogno.

Dal canto di un uccellino nei Nidi di Franco Donatoni alle suggestive quanto sfuggenti domeniche di Fausto Romitelli in Seconda Domenica alla Periferia dell’Impero, i segni più banali divengono spunto per elusive epifanie generate dalla musica.

Altrove è invece la storia italiana, ed in particolare la lotta antifascista, la fonte del ricordo. Come in Piazzaforte di Colombo Taccani, dove si rievoca la strage di Piazza della Loggia a Brescia per mano del gruppo neofascista Ordine Nuovo, o nel brano di Fabio Vacchi, I Calanchi di Sabbiuno, in memoria delle fucilazioni dei partigiani bolognesi.

In prima assoluta per Sonora ‘16 verrà eseguito anche il brano di Matteo Manzitti, Il granello di Luciano Bolis, anch’esso ispirato alle vicende della Resistenza, omaggio musicale a Luciano Bolis, incarcerato, torturato, scampato a un tentativo di suicidio e quindi liberato rocambolescamente a ridosso del 25 Aprile ’45.

Sonora 2016 prosegue poi con Chamber Songs il 4 giugno al Pavillon des Fleurs di Merano:

Beethoven, Schumann, De Falla, Ravel e il loro modo di riscrivere il canto popolare, interpretati da due giovani di grande talento formati alla Royal Academy di Londra – la soprano Cathy-Di Zhang e il violoncellista Alberto Casadei – affiancati da due maturi interpreti, il pianista Filippo Faes e il violinista Marcello Fera.

PROGRAMMA

Franco Donatoni – Nidi

Fausto Romitelli – Seconda Domenica alla Periferia dell’impero

Giorgio Colombo Taccani – Piazzaforte

Stefano Guarnieri – Le Radici dell’ombra

Fausto Romitelli – Seconda Domenica alla periferia dell’impero

Fabio Vacchi – Dai Calanchi di Sabbiuno

Matteo Manzitti – Il granello di Luciano Bolis

EUTOPIA ENSEMBLE

Flauto – Antonella Bini

Clarinetto – Edoardo Lega

Violino – Elia Mariani

Violoncello – Enrico Graziani

Direzione/Concertazion e- Matteo Manzitti

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *