Cultura & Società Ultime Notizie

“jazzahead!” ospite del Südtirol Jazzfestival Alto Adige 2016

10 Maggio 2016

author:

“jazzahead!” ospite del Südtirol Jazzfestival Alto Adige 2016

Il conto alla rovescia è iniziato: tra un mese e mezzo musicisti nazionali e internazionali sbarcheranno in Alto Adige per la XXXIV edizione del Jazzfestival, che dal 24 giugno al 4 luglio faranno risuonare in tutto l’Alto Adige le sonorità del grande jazz mondiale. Tra gli ospiti ci sarà per la prima volta la Fiera di Brema, grazie ai contatti che il presidente del festival Klaus Widmann cura ormai da parecchi anni. L’ultimo viaggio di Widmann nella città anseatica è recentissimo e risale all’ultima edizione di “jazzahead!”, la grande fiera specializzata che anche quest’anno ha ospitato uno stand dedicato al Südtirol Jazzfestival Alto Adige.

La fiera specializzata “jazzahead!” di Brema è un appuntamento che, coniugando musica e cultura di altissimo livello, è diventato nel corso degli anni uno degli eventi europei più importanti a livello mondiale. Quest’anno dal 21 al 24 aprile è andata in scena l’edizione numero 11.

Era il 2008, quando Klaus Widmann salì per la prima volta a Brema con uno stand del Südtirol Jazzfestival Alto Adige. Da allora non ha mancato un’edizione e lo stand altoatesino è diventato un affollato punto di ritrovo per musicisti, giornalisti e addetti ai lavori provenienti da tutto il mondo. Il motivo di questo successo è dovuto, tra le altre cose, al fatto che il Jazzfestival sia considerato in ambito internazionale come una piattaforma creativa dove giovani artisti internazionali possono non solo conoscersi e lavorare assieme a progetti innovativi, spesso creati appositamente per il Festival, ma anche instaurare collaborazioni destinate a durare nel tempo.

“Per me ogni anno è un piacere andare a Brema. Innanzitutto perché rivedo tante persone con le quali nel corso degli anni si è creato un rapporto di amicizia, e poi perché si incontra gente nuova, interessante, che permette di allargare i propri orizzonti musicali”, afferma il presidente e direttore artistico del Südtirol Jazzfestival Alto Adige.

Anche l’edizione 2016 della kermesse cultural-musicale tedesca è stata baciata dal successo: quasi mille espositori e 2.750 addetti ai lavori provenienti da 57 nazioni hanno dato vita a quattro giornate di ottimo intrattenimento e di eccellenti performances artistiche, sempre in un’atmosfera distesa e informale. Ottima anche la risposta del pubblico: i numerosi concerti dello showcase festival sono stati seguiti da oltre 15.000 spettatori.

Ricordiamo che a fine 2015 Klaus Widmann, a conferma dell’apprezzato status internazionale che il Südtirol Jazzfestival Alto Adige ha saputo guadagnarsi, è stato chiamato a far parte della giuria della “Swiss Night”. La cosiddetta “notte svizzera” è da anni un appuntamento fisso della fiera di Brema, alla quale possono partecipare solo otto band elvetiche selezionate tra varie decine di pretendenti da un’apposita giuria, della quale ha appunto fatto parte Widmann.

Grazie alla presenza costante a “jazzahead!” ma anche ad altri eventi importanti, nel corso degli anni Widmann ha tessuto una corposa rete di relazioni con la scena jazz internazionale. L’intenso rapporto, poi tramutatosi in amicizia, con i responsabili della struttura fieristica di Brema ha fatto sì che quest’anno al Südtirol Jazzfestival Alto Adige ci sia anche Hans Peter Schneider, direttore di Messe Bremen. Schneider parteciperà alla decima edizione del convegno “culture meets economy”, uno degli eventi collaterali del Festival che ospitato dall’Eurac. Quest’anno il convegno avrà un’appendice all’interno della fiera di Bolzano, dove Messe Bremen proporrà un programma di concerti allestito da Ulrich Beckhoff, direttore artistico di “Jazzahead!”.

Per informazioni dettagliate sui progetti, sugli artisti e sulle location del Südtirol Jazzfestival Alto Adige 2016 basta visitare il sito www.suedtiroljazzfestival.com, che quest’anno si ripresenta con una nuova veste grafica.

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *