Politica Ultime Notizie

Bolzano. Approvato il ddl omnibus

17 Maggio 2016

author:

Bolzano. Approvato il ddl omnibus

La Giunta provinciale ha approvato oggi il disegno di legge (cosiddetta omnibus) che modifica una serie di norme provinciali.

Dagli enti locali alla cultura, dal personale all’ambiente, dall’urbanistica all’agricoltura, passando per mobilità, edilizia abitativa e bilancio. Sono numerosi i settori interessati dalla legge omnibus (la seconda e ultima dopo quella già approvata su sanità e sociale) il cui percorso è stato avviato dalla Giunta con l’approvazione del ddl. La proposta di legge passerà ora al vaglio del Consiglio provinciale. È stata suddivisa in quattro capitoli, ha ricordato il presidente Arno Kompatscher dopo la seduta, a seconda delle competenze delle commissioni legislative e permette quindi una sua trattazione contestuale.

Il ddl comprende adeguamenti alle norme modificate in sede UE, semplificazioni, abrogazioni di alcune disposizioni che prevedevano una notifica all’UE. Alcuni esempi: in materia di utilizzo delle acque pubbliche, si segnala che dalle piccole sorgenti può essere prelevata e utilizzata liberamente per uso potabile, domestico e per l’abbeveraggio – senza necessità di concessione – una quantità d’acqua fino a complessivi 0,40 litri al secondo; inoltre, le concessioni per l’imbottigliamento di acqua minerale vengono nuovamente bandite dopo la loro scadenza.

Le modifiche in materia di appalti pubblici fanno seguito alla norma di attuazione approvata la scorsa settimana dal Consiglio dei Ministri che sancisce il principio per cui la Provincia può regolare con propria legge l’intero procedimento di appalto sino all’esecuzione del contratto, sia per i lavori pubblici che per forniture e prestazioni di servizi, sempre tenendo conto delle direttive UE. La Provincia costituisce un proprio mercato elettronico a cui le Amministrazioni potranno ricorrere in sostituzione del MEPA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione), gestito dalla CONSIP a livello nazionale per acquistare beni e servizi sotto la soglia comunitaria offerti da fornitori abilitati.

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *