Cultura & Società Ultime Notizie

Rovereto, Matinée in Casa Mozart

14 Aprile 2016

author:

Rovereto, Matinée in Casa Mozart

In foto: Roberta Alessandrini e Corrado Ruzza

Matinée in Casa Mozart

Rovereto, Casa Mozart – 17 aprile 2016 – ore 11.00

ROBERTA ALESSANDRINI, arpa

CORRADO RUZZA, pianoforte

in

 “Parlar all’orecchio, alla mente e al cuore”

Ritratto di Giacomo Gotifredo Ferrari

(Rovereto, 1763–Londra, 1842)

programma

GIACOMO GOTIFREDO FERRARI (Rovereto, 1763-Londra1842)

Secondo duetto in Fa Maggiore op. 20

per arpa e pianoforte

Terzo duetto in Si b Maggiore op. 27

per arpa e pianoforte con accompagnamento di due corni

Quindici divertimenti op. 24

per arpa e pianoforte con accompagnamento di due corni e tamburino

Collaborano

ACHILLE FAIT e MARTINO BORTOLOTTI (corni) e MARTA SANSON (tamburino)

***

Il programma presenta un originale aspetto dell’opera cameristica, tutt’ora da riscoprire, del musicista roveretano Giacomo Gotifredo Ferrari, grande estimatore di Mozart – da lui definito “il compositore più eminente che sia mai comparso” – la cui ammirazione è evidente nelle sue musiche. Ferrari fu acclamato musicista di respiro europeo, attivo a Napoli, Parigi, Londra e amico di regnanti e personalità della musica come Paisiello, Clementi, Haydn, Dussek, con i quali condivise gli ideali del “classicismo” musicale, affermati strenuamente con la sua vasta produzione di opere vocali e strumentali e con l’attività didattica svolta nelle massime istituzioni dell’epoca. Il concerto sarà corredato da note introduttive e aneddoti tratti dalla spiritosa autobiografia di Ferrari.

Roberta Alessandrini, veronese, dopo il diploma al Conservatorio “B. Marcello” di Venezia ottenuto con la massima votazione e la lode, si perfeziona con eminenti esponenti della scuola arpistica francese tra cui Pierre Jamet ed Elisabeth Fontan–Binoche e vince molti concorsi nazionali e internazionali (1° premio assoluto “Honneur” all’unanimità al Concorso Internazionale d’arpa di Parigi nel 1985, 1° premio con borsa di studio al Concorso Nazionale “Rietmann“ di Genova-Pegli nel 1984 e Concorsi Nazionali di arpa “Salvi” di S. Margherita Ligure e Chiavari).

Svolge attività come arpista in varie orchestre nazionali, ma si dedica prevalentemente all’attività concertistica suonando in prestigiose sale da concerto in Italia e all’estero in molteplici formazioni: recital solistico, solista con orchestra, duo con violino, flauto, organo, pianoforte e ensembles vari di musica da camera.

Ha inciso tre CD: nel primo, uscito nel 1996 a cura della casa discografica Naxos, accompagnata dall’Orchestra da camera di Mantova, è solista dei concerti per arpa ed orchestra di Wagenseil, Krumpholtz e Dussek, nel secondo, edito da La Bottega Discantica nel 1999, offre un recital per arpa sola con brani fra i più significativi della letteratura arpistica; è uscito recentemente, sempre per l’ etichetta La Bottega Discantica, un originale accostamento dell’ arpa all’ organo. Contemporaneamente pubblica lavori di trascrizione per arpa di classici clavicembalistici, fa parte delle giurie di vari concorsi nazionali ed internazionali e svolge attività didattica come titolare della classe di Arpa presso il Conservatorio “Bonporti” di Trento, presso l’Accademia Europea di Erba (CO), nell’ambito dei Corsi estivi organizzati a S. Marco di Castellabate (SA) dall’Ente Concerti di Belveglio (AT) e presso il “Laboratorio Musica” di Cortemilia (CN).

Corrado Ruzza, pianista e docente al Conservatorio di Riva del Garda, si occupa di repertori cameristici, ai quali dedica la propria attività artistica e didattica. Molte nel tempo le sue collaborazioni con importanti solisti che l’hanno portato a tenere concerti in Europa e Stati Uniti (il violinista Cristiano Rossi, i flautisti Giampaolo Pretto e Andrea Griminelli, il violinista Domenico Nordio col quale ha realizzato un CD per Il Canale UNICEF, i cantanti Anna Dragoni, Francesco Meli, Nicola Ulivieri, ecc.). Il celebre soprano russo Ljuba Kazarnovskaya l’ha scelto per numerose tournée cameristiche tutto il territorio della ex-Unione Sovietica.

È pianista stabile del Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Busseto, dove collabora con i maggiori cantanti del panorama internazionale in concerti da camera. È inoltre pianista ufficiale del concorso internazionale AudiMozart! per strumenti a fiato di Rovereto presieduto da Marcello Abbado.

È particolarmente attivo nel campo della ricerca, occupandosi in particolare della valorizzazione del patrimonio meno conosciuto dell’Ottocento musicale italiano attraverso concerti, incisioni discografiche, mostre e convegni. Tra le incisioni di rilievo in prima moderna assoluta si segnalano l’opera cameristica di Giancarlo Colò e un cd con romanze su testi del letterato Andrea Maffei (librettista di Verdi), apprezzate dalla stampa specializzata nazionale. Ha inoltre in progetto la pubblicazione per la Tactus Records delle opere cameristiche di Cesare Dominiceti e Giacomo Gotifredo Ferrari.

Ha tenuto masterclasses e conferenze per la Sacramento Youth Symphony (Stati Uniti), per l’Accademia musicale di Kuopio (Finlandia) e per l’università di Magdeburgo (Germania). Ha tenuto inoltre un corso di Musica da Camera per la Summer Academy di Radovljica (Slovenia).

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *