Cultura & Società Ultime Notizie

Merano, 30 aprile 1945

29 Aprile 2016

author:

Merano, 30 aprile 1945

Accanto alla partecipazione alle celebrazioni del 25 aprile, Festa della Liberazione dal regime nazi-fascista, Merano ha un suo particolare momento di ricordo e di commemorazione per ciò che avvenne il 30 aprile di 71 anni fa: l’uccisione, in un ultimo folle rigurgito di violenza, di 8 civili meranesi e il ferimento di molti altri cittadini che pacificamente festeggiavano la fine della guerra e la liberazione. Il sindaco Rösch: “Le vittime di allora dovrebbero ricordarci quanto ancora oggi è importante combattere il razzismo e l’intolleranza e promuovere la pace e la democrazia”.

La rievocazione e la Cerimonia commemorativa in ricordo di quelle vittime avverrà anche quest’anno con la celebrazione di un rito religioso presso il Cimitero civico a partire dalle ore 10:00 e con la deposizione di due corone di fiori sul muro del teatro Puccini alla presenza delle massime autorità civili e militari a partire dalle ore 11:00. Quest’anno, su invito dell’Amministrazione Comunale, saranno presenti anche alcuni alunni dell’Istituto superiore Gandhi, protagonisti di un percorso sulla memoria patrocinato da ANPI e guidato dagli insegnanti Simonetta Giovannini e Maurizio Citarda. I ragazzi leggeranno alcune pagine, da loro ideate e composte sulla base di documenti e ricerche storiche, con cui daranno voce ad alcune delle figure innocenti che persero la vita o vennero ferite in quel tragico 30 aprile 1945.

Il sindaco Rösch accoglie con favore l’iniziativa: “Le vittime di allora dovrebbero ricordarci quanto ancora oggi è importante combattere il razzismo e l’intolleranza e promuovere la pace e la democrazia. Il ricordo del 30 aprile è importante per tutta la città. Ma questa memoria non generi divisioni e non si limiti al computo delle vittime. Come ci accomuna il futuro, così anche il nostro passato appartiene a tutti noi. E la lezione che possiamo trarne è uguale per tutti: la violenza non risolve mai i problemi, ma li rende più gravi”.

Il 29 Aprile avrà luogo al Palais Mamming Museum alle 19.30 un incontro con gli storici Leopold Steurer e Paolo Valente sul tema “30 Aprile e dintorni – episodi di Resistenza in Alto Adige Südtirol”, in cui si darà conto del contesto in cui avvenne la strage e si traccerà una piccola storia delle Resistenze al nazifascismo nella nostra terra. Seguirà un piccolo rinfresco. Anche questa iniziativa nasce sotto il patrocinio dell’ANPI, Circolo culturale Franca “Anita” Turra – Hans Egarter.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *