Cultura & Società Ultime Notizie

Cultura e spazi giovani: a confronto le esperienze di Bolzano e Trento

22 Aprile 2016

author:

Cultura e spazi giovani: a confronto le esperienze di Bolzano e Trento

Cultura e spazi giovani: a confronto le esperienze di Bolzano e Trento

Progettualità giovanile: 60 operatori delle Province di Bolzano e Trento a confronto

Dopo le ormai consolidate esperienze di progettazione regionale quali la Piattaforma delle Resistenze e “Promemoria_Auschwitz”, ora anche sul fronte degli spazi giovanili le Provincie di Bolzano e di Trento operano congiuntamente al fine di creare le condizioni per un sistema sempre più collaborativo.

Giovedì scorso, 21 aprile, presso il Museion a Bolzano si sono incontrati gli operatori degli spazi di cultura giovanile di lingua italiana della Provincia di Bolzano e i referenti tecnici dei Piani Giovani di zona e ambito delle Politiche Giovanili della Provincia Autonoma di Trento. L’obiettivo era quello di uno scambio di esperienze e di un confronto volto a promuovere creatività e innovazione culturale

L’incontro va inserito nell’ambito della collaborazione tra le Amministrazioni provinciali di Trento e Bolzano, promossa a livello politico dagli assessori Christian Tommasini e Sara Ferrari, sostenuta a livello operativo dall’Ufficio Servizio Giovani della Provincia di Bolzano e dall’Agenzia per la Famiglia, la Natalità e le Politiche giovanili della Provincia di Trento.

Le sinergie sviluppate sono volte sia a offrire maggiori opportunità ai giovani sia a rafforzare le competenze degli operatori del settore che lavorano per e con i giovani.

L’incontro, rivolto a più di 60 operatori delle due realtà provinciali, è stato dedicato alla progettualità giovanile sviluppata attorno a 4 macro temi : “Lavoro e imprenditoria”, “Passioni giovanili”, “Mobilità e viaggi legati all’impegno civile” e” Resistenze”.

Ogni operatore è stato chiamato a scegliere una delle tematiche e a delineare un’idea progettuale tenendo presenti le esigenze del target giovanile di riferimento. Le singole idee sono state rielaborate in primo luogo in tavoli di lavoro più ristretti e successivamente quelle selezionate dagli stessi tavoli sono state discusse in plenaria.
Le due Amministrazioni in un secondo momento valuteranno le idee proposte con lo scopo di promuovere la loro eventuale realizzazione con il coinvolgimento delle realtà giovanili interessate.

Foto: USP/Servizio Giovani Cultura italiana

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *