Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. Progetto al CTS “Einaudi” contro la violenza di genere

21 Aprile 2016

author:

Bolzano. Progetto al CTS “Einaudi” contro la violenza di genere

Bolzano. Progetto al CTS “Einaudi” contro la violenza di genere

Si è concluso, presso la Scuola professionale provinciale “Einaudi” il progetto “Violenza contro le donne” sulla violenza di genere.

I sei incontri che hanno coinvolto le classi prime e seconde della Scuola, per un totale di circa 90 allievi, sono stati organizzati in collaborazione con i funzionari della Polizia di Stato di Bolzano, che hanno provveduto a fornire ai partecipanti informazioni riguardo la tematica stimolando una riflessione sulla complessità della stessa.

I relatori della Polizia di Stato, la dottoressa Mulargia, la dottoressa Bacca ed il sovrintendente Frattari della Divisione Anticrimine – Ufficio minori, sono riusciti a promuovere, secondo la dirigente scolastica dell’Istituto, Nicoletta Rizzoli,  una partecipazione attiva degli studenti ed a creare un’occasione di riflessione e confronto sulla complessità dei rapporti umani.

I relatori hanno fornito ai ragazzi strumenti utili a riconoscere gli stereotipi di genere presenti nel contesto socio-culturale in cui viviamo ed a comprendere il valore prezioso del rispetto dell’altro. Le studentesse e gli studenti  inoltre hanno avuto modo di confrontarsi e riflettere sul fenomeno della violenza sulle donne e di come riguardi  ogni età, religione, classe sociale e situazione socio-economica o culturale.

Durante il percorso le classi hanno elaborato le loro riflessioni attraverso la produzione di materiali originali: foto, video,cartelloni e scrittura creativa che sono stati presentati nei giorni scorsi nell’ambito di un evento conclusivo del progetto.

L’impegno della Scuola professionale per il commercio, turismo e i servizi “Luigi Einaudi” di Bolzano per la formazione dei propri allievi come futuri lavoratori è legato anche alla promozione di progetti che contribuiscano allo sviluppo di futuri cittadini responsabili e consapevoli.

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *