Politica Ultime Notizie

Bolzano. La sicurezza urbana, un incontro per informarsi

9 Aprile 2016

author:

Bolzano. La sicurezza urbana, un incontro per informarsi

Bolzano. La sicurezza urbana, un incontro per informarsi

Il M5S bolzanino ha invitato due esperti per un incontro sulla sicurezza urbana che si terrà lunedì 11 aprile con inizio alle 20 nella Sala di rappresentanza del Comune in vicolo Gumer.

Vittorio Ferraresi, 28 anni, laurea magistrale in Giurisprudenza, è un deputato membro della Commissione Giustizia in cui ha avuto modo di occuparsi di un ampio numero di temi, tra le quali – come si legge sul suo sito – “questioni inerenti al diritto penale e alla procedura penale. In particolare: prescrizione, reati ambientali, regolamentazione della cannabis all’interno del testo unico sugli stupefacenti e nel codice stradale, decreti svuotacarceri e diritti dei detenuti, misure cautelari personali, violenza contro le donne, tenuità del reato, tortura e violenze di Stato, anticorruzione, personale e strutture della giustizia, tutela delle vittime del reato, provvedimenti sulla messa alla prova e misure alternative alla detenzione”.

Fabrizio Costantino è un ricercatore dell’Università di Trento, esperto in analisi dei fenomeni criminali. Nel 2014 ha conseguito il dottorato di ricerca in Scienze giuridiche presso l’Università Pompeu Fabra di Barcellona. E’ membro del GRITIM – Interdisciplinary Research Group on Immigration. Nel 2014 è stato Visiting Lecturer presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Pompeu Fabra di Barcellona. Nel 2013 è stato Academic Visitor presso l’Università di Oxford. Nel 2012 ha frequentato la Essex Summer School in Social Sciences and Data Analysis presso l’Univeristà di Essex. Nel 2010 ha lavorato presso il Policy Analysis and Research Branch of United Nations Office of Drugs and Crime (UNODC), Vienna. I suoi principali interessi di ricerca includono metodi quantitativi di ricerca criminologica, corruzione, organizzazioni criminali e immigrazione clandestina.

La cittadinanza è invitata a partecipare al dibattito che ne seguirà.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *