Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. “La scuola multilingue nella convenzione per la nuova autonomia: speranze e prospettive”

5 Aprile 2016

author:

Bolzano. “La scuola multilingue nella convenzione per la nuova autonomia: speranze e prospettive”

Bolzano. “La scuola multilingue nella convenzione per la nuova autonomia: speranze e prospettive”

Mix Ling è un’associazione di genitori finalizzata alla realizzazione delle condizioni sociali, tecniche e politiche più adatte per il potenziamento dell’insegnamento delle lingue nelle scuole della Provincia di Bolzano. L’esperienza del potenziamento dell’insegnamento della seconda lingua è già presente in molte scuole primarie e secondarie di primo grado. Si tratta ora di realizzare le migliori condizioni affinché tale situazione si realizzi anche nelle scuole secondarie di secondo grado. Altrimenti ci troveremo ancora per molto tempo nella curiosa condizione di avere scuole elementari e medie in cui si sperimentano e si introducono percorsi potenziati di insegnamento delle lingue, un’università spiccatamente trilingue ed in mezzo un “buco nero” con scuole superiori che non rispondono adeguatamente alle esigenze degli studenti e del mondo del lavoro e che interrompono in percorso già segnato, scrive Marco Timperio, presidente dell’associazione secondo il quale oramai la richiesta di maggiori possibilità di studiare e di praticare le lingue è talmente diffusa da poterla ritenere quasi un “fenomeno naturale” a cui non è più possibile opporsi. Salvo il diritto della minoranza linguistica tedesca di poter avere scuole in cui l’insegnamento avviene nella lingua madre, deve essere presente su tutto il territorio provinciale e per tutti gli ordini e gradi della scuola e dell’istruzione in generale anche la possibilità di studiare tutte le materie con lingue veicolari diverse dalla propria lingua madre ed aperte, non solo alla lingua dell’altro gruppo linguistico locale, ma anche al francese, all’inglese, allo spagnolo ecc., continua Timperio, ricordando che per questo motivo l’associazione Mix Ling intende sensibilizzare la classe politica, quella accademica e tutte le componenti della scuola circa la presenza di istanze molto forti per l’introduzione ed il rafforzamento dell’insegnamento delle lingue ed anche per l’aumento delle condizioni per la loro pratica quotidiana. Sempre di più anche a livello nazionale sentiamo parlare di “fuga dei cervelli”, della necessità di investire nella formazione e nell’istruzione per dare un maggiore valore aggiunto ai nostri giovani affinché possano trovare un’occupazione adeguata una volta terminato il ciclo degli studi. Noi siamo convinti che la Provincia di Bolzano, che possiede sia le competenze che le risorse necessarie, debba essere maggiormente impegnata nel settore dell’istruzione e della cultura. Non basta collegare ogni singolo e sperduto immobile dell’Alto Adige / Sudtirolo con la fibra ottica, è necessario anche che le persone che si trovano alle “estremità” di tali collegamento veloci e comunicano attraverso la banda larga abbiamo qualcosa da dire e sappiano come dirlo sia nella propria lingua che in quella dei potenziali interlocutori. Non possiamo certo pensare di essere collegati con il mondo e di poter parlare solo in tedesco o italiano, conclude il presidente Timperio, ricordando a tutti gli interessati che Mix Ling organizza una serie di incontri tematici a livello istituzionale, politico, tecnico ed accademico e che in occasione della revisione in corso dello statuto di autonomia, è stato organizzato un primo incontro con un rappresentante delle istituzioni, il Dott. Roberto Bizzo, vicepresidente del consiglio provinciale sul tema “La scuola multilingue nella convenzione per la nuova autonomia: speranze e prospettive”, che si terrà il 7 aprile dalle ore 18.15 alle ore 20.00 presso l’aula magna della scuola Foscolo in via Novacella.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *