Politica Ultime Notizie

BOLZANO. ELEZIONI, RIFONDAZIONE COMUNISTA SOSTIENE LANTSCHNER SINDACO

5 Aprile 2016

author:

BOLZANO. ELEZIONI, RIFONDAZIONE COMUNISTA SOSTIENE LANTSCHNER SINDACO

BOLZANO. ELEZIONI, RIFONDAZIONE COMUNISTA SOSTIENE LANTSCHNER SINDACO

HA SCELTO DI COALIZZARSI CON I VERDI E PROJEKT BOZEN – NOI BOLZANO
Sostanzialmente due le scelte di fondo di Rifondazione Comunista, appoggio a Norbert Lantschner sindaco e coalizione con Verdi e Projekt Bozen annunciate ieri 4 aprile nella conferenza stampa quando sono stati comunicati i 15 componenti la lista : Lorenzo Vianini, Federica Costanzo, Giacomo Gatti, Iolanda Millo, Francesca Maffei, Laiza Francato, Deborah Pedratscher, Annamaria Tulipano, Patrizia Folicaldi, Gianfranco Maffei, Simone Benatti, Gabriele Benatti, Fabio Visentin, Gino Donegà, Paolo Fabbrini.
Rifondazione Comunista si pone in continuità con il progetto della lista civica “A sinistra con Bolzano” presentata lo scorso anno, mentre  l’attuale testa di lista è composta da due indipendenti (Lorenzo Vianini e Iolanda Millo) e due iscritti (Giacomo Gatti e Federica Costanzo).
Una alternativa credibile di sinistra che dia spazio alla necessità di “dare voce ai bisogni, di opporsi alla demolizione dei diritti, allo sfregio del territorio e del tessuto urbano”  con il Partito Democratico e la Suedtiroler Volkspartei non sarebbe percorribile: di qui la scelta della coalizione con i Verdi e Projekt Bozen. Rifondazione Comunista critica l’allarmismo che “la classe politica bolzanina ha creato intorno al tema della sicurezza e del degrado“, mentre la sicurezza è il risultato della coesione sociale di chi abita la città. Un città che deve essere inclusiva, con una amministrazione comunale in grado di fornire effettivi servizi alla popolazione.
Bolzano deve essere città della accoglienza e della solidarietà e coerentemente con la sua posizione di confine ponte fra culture. Devono essere create condizioni per rendere possibile l’accoglienza dei richiedenti asilo e dei migranti ma anche per molte altre categorie sociali svantaggiate.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *