Politica Ultime Notizie

Bolzano. Caramaschi, Berti e Andriollo: massima solidarietà per il vigile e la guardia aggrediti

15 Aprile 2016

author:

Bolzano. Caramaschi, Berti e Andriollo: massima solidarietà per il vigile e la guardia aggrediti

Bolzano. Caramaschi, Berti e Andriollo: massima solidarietà per il vigile e la guardia aggrediti

Il candidato sindaco del centrosinistra Renzo Caramschi e i due esponenti del PD, Franca Berti e Juri Andriollo, candidati al Consiglio Comunale condannano duramente la violenza subita dal vigile urbano e dalla guardia giurata

“Piena e convinta solidarietà e vicinanza al vigile e alla guardia aggrediti e feriti ad Oltrisarco e davanti a un negozio del centro. E solidarietà a corpo dei Vigili urbani e alla Ronda Atesina per il lavoro che quotidianamente svolgono”. A pronunciarsi sono Franca Berti e Juri Andriollo, candidati del Partito Democratico al Consiglio comunale.

“Di fronte a questi gravi episodi – proseguono – non si può non condannare senza se e senza ma la violenza, che deve essere prevenuta e combattuta in ogni sua forma e da qualsiasi parte provenga”.

Per i due candidati Democratici “è però allo stesso tempo sbagliato enfatizzare e soprattutto strumentalizzare questi episodi parlando alla pancia dei cittadini solo per racimolare una manciata di voti in più. Bisogna non sottovalutare, ma allo stesso tempo analizzare con onestà e lucidità, sottolineando che, dalle statistiche, la nostra città è sicura. Questo, però, non significa che non ci sia la necessità di una maggiore presenza, anche notturna, delle forze dell’ordine e un miglior coordinamento tra queste e il Comune.  Facendo uso anche di telecamere, ma anche di una attività nei quartieri, con i giovani, le associazioni, per eliminare sul nascere forme di disagio che sono l’anticamera della criminalità”.

“Piena solidarietà alla polizia municipale e alla Roncade atesina che, ciascuno nei propri ambiti e compiti, svolgono il loro lavoro per prevenire episodi di criminali e difendere commercianti e cittadini”. Ad affermarlo è Renzo Caramaschi, candidato sindaco del centrosinistra, che aggiunge: “condanno fermamente e con assoluta decisione questi episodi di violenza che sono intollerabili e non possono trovare alcuna giustificazione. Confido nel lavoro delle forze dell’ordine che, sono certo, troveranno i colpevoli”.

I due episodi di aggressione continuano a tenere sotto i riflettori il problema della sicurezza a Bolzano e nel merito Caramaschi sottolinea: “nel mio programma per la città è presente la questione sicurezza che va affrontata, senza negarne l’esistenza, in stretta collaborazione con le forze dell’ordine, collocando laddove se ne verifichi la necessità  impianti di telecamere, migliorando la sicurezza passiva degli edifici, assicurando maggiore sorveglianza della città anche nelle ore notturne da parte della Polizia Urbana. Occorre lavorare sulla realtà dei quartieri coinvolgendo associazioni e volontari per realizzare allo stesso tempo cultura dell’accoglienza e prevenzione della criminalità”.

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *