Politica Ultime Notizie

Alleanza per Bolzano Magazzini Generali di Bolzano per un sopralluogo

26 Aprile 2016

author:

Alleanza per Bolzano Magazzini Generali di Bolzano per un sopralluogo

Alleanza per Bolzano Magazzini Generali di Bolzano per un sopralluogo

Una delegazione di Alleanza per Bolzano, capitanata dal candidato sindaco on. Giorgio Holzmann, si è recata questa mattina presso i Magazzini Generali ai Piani di Bolzano.

Dopo l’incontro con la Presidente Alda Picone e l’illustrazione della struttura da parte della stessa, la delegazione ha proceduto ad effettuare un giro tra i magazzini sempre accompagnati dalla Presidente Picone. “Siamo convinti della assoluta necessità di preservare i Magazzini Generali da un possibile blitz da parte di chi non vede l’ora di liquidare la società.” Presso i Magazzini Generali di Bolzano che dal punto di vista finanziario godono di ottima salute, nell’ultimo decennio, si è fatto molto. Sono un punto di riferimento importante per le aziende del settore agroalimentare, sono molti gli appuntamenti portati avanti, dalla cultura dell’alimentazione sana, all’arte. Dagli incontri di cucina, alla sensibilizzazione continua sul mangiare sano. Dall’osservatorio dei prezzi, alla certezza della qualità della merce in vendita che non riguarda solo i grossisti, ma tutta la popolazione. Da domani, Alleanza per Bolzano inizierà una raccolta firme a sostegno della struttura e dei 150 posti di lavoro che essa assicura. “La decisone sul futuro spetta alla politica e non ai commissari” puntualizza Enrico Lillo Coordinatore di Conservatori e Riformisti e portavoce di Alleanza per Bolzano. “È certo che dall’attuale posizione, in previsione della realizzazione del progetto sull’Aerale Ferroviario, i Magazzini Generali dovranno trovare un’altra location, ma è altrettanto certo che prima di ogni decisione sulla liquidazione della società si dovranno trovare soluzioni certe per non buttare all’aria tanti anni di servizio di qualità alla città di Bolzano e ai suoi cittadini.” Conclude l’On. Giorgio Holzmann.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *