Politica Ultime Notizie

Trasferimento competenze Infrastrutture: l’assessore Tommasini fa un bilancio

3 Marzo 2016

author:

Trasferimento competenze Infrastrutture: l’assessore Tommasini fa un bilancio

Il progetto della circonvallazione di Castelbello/foto USP

Trasferimento competenze Infrastrutture: l’assessore Tommasini fa un bilancio

44 opere aperte al traffico, 14 cantieri stradali attivi, 83 opere stradali in progettazione, definita nuova lista delle priorità. Sono alcuni dei dati significativi che connotano l’attività che la Ripartizione Infrastrutture ha compiuto sotto la guida dell’assessore Tommasini.

L’assessore provinciale Christian Tommasini fa un bilancio dell’attività svolta dalla Ripartizione Infrastrutture nel corso di questi due anni e mezzo di legislatura durante i quali ne è stato referente politico. Da ieri, 2.03, è sotto la competenza dell’assessore Florian Mussner.

“Nei prossimi anni i progetti infrastrutturali sono definiti. In questa prima metà della legislatura abbiamo infatti lavorato per portare avanti i progetti avviati e soprattutto per la definizione di una nuova lista delle priorità, che ha messo al centro l’asse del Brennero – così l’assessore Christian Tommasini. “Ora, con la messa in sicurezza della realizzabilità della variante di Bolzano grazie al cofinanziamento proveniente dalla concessione A22, la priorità strategica del mio impegno va alla realizzazione di un piano straordinario sul risanamento e la valorizzazione del patrimonio pubblico, che ammonta per valore a più di 4 miliardi di euro. Una sollecitazione che viene anche dai settori economici, in particolare quelli del fondovalle che hanno richiesto nelle settimane scorse una regia unica fra opere pubbliche, manutenzione e patrimonio per poter puntare ai risanamenti energetici e ambientali e creare così un volano di stimolo all’economia”, così l’assessore Tommasini.

Parlando delle opere stradali l’assessore Tommasini fa presente come siano state aperte al traffico 44 opere (tra le più importanti la galleria paravalanghe a Lappago, la messa in sicurezza della strada per Fiè, la sistemazione della strada per Rina di Marebbe e la circonvallazione di Vandoies di Sopra), e i cantieri stradali tutt’oggi ancora aperti ammontano a 14 (tra i più importanti la galleria paramassi di Campodazzo, l’uscita sud di Brunico, la messa in sicurezza della strada a Salorno, la galleria in Val d’Ultimo e la messa in sicurezza della strada per Sarentino).

In questo periodo di legislatura, come ricorda l’assesore, sono proseguite le progettazioni di 83 opere stradali (tra le più importanti le circonvallazioni di Merano, Castellbello, Varna, Chienes, Perca e Bronzolo, l’accesso centrale di Bressanone, l’entrata in Val Badia e la sistemazione della Val d’Ega) ed approvate le caratteristiche tecniche per 4 opere nuove (la più importante la circonvallazione i Bolzano). Sono stati eseguiti anche diversi studi di fattibilità (il più importante è quello riguardante da strada della Val Passiria).

Per quanto riguarda i ponti sono state eseguite numerose verifiche statiche e approvato un accordo quadro per le prove di carico.

Inoltre è stato elaborato un nuovo catalogo per le pavimentazioni e approvati i criteri di ammissibilità e finanziamento delle rotonde.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *