Cultura & Società Ultime Notizie

Giornata della Donna: Accademia per le donne e rassegna cinema

4 Marzo 2016

author:

Giornata della Donna: Accademia per le donne e rassegna cinema

“ëres frauen info donne” con il titolo “Libere di rinunciare” parla delle donne che decidono di non diventare madri (Foto: USP/B.Franzelin)

Giornata della Donna: Accademia per le donne e rassegna cinema

Per la ricorrenza della Giornata internazionale della Donna, 8 marzo, l’assessora provinciale Martha Stocker e la presidente e vicepresidente della Commissione provinciale per le pari opportunità delle donne, Ulrike Oberhammer e Franca Toffol, hanno presentato nuove iniziative per valorizzare le donne e concretizzare il loro diritto di parola ai vari livelli.

L’assessora provinciale alle pari opportunità Martha Stocker ha sottolineato come grazie alla Legge sulle Pari Opportunità del 2010 siano stati fatti passi in avanti a garanzia del diritto di rappresentanza e di parola delle donne. Tale rappresentanza è, ad esempio, salita al 34% nei Collegi sindacali e è al 30% nei Consigli di amministrazione nelle partecipate. Resta, comunque, ancora molto da fare anche a fronte di una presenza femminile con altri background culturali. Pertanto bisognerà continuare a operare per grantire il rispetto dei diritti delle donne e per potenziarli.

Tra le iniziative poste in essere dalla Commissione in concomitanza con la ricorrenza della Giornata internazionale della Donna 8 marzo, come ha riferito la sua presidente Ulrike Oberhammer, vi è l’Accademia per le donne. Per migliorare le opportunità professionali delle donne, non basta essere informate. Così, accando alle conferenze “Donne infomate”, per la prima volta la Commissione, per sostenere le donne, quest’anno organizza, in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati, un corso di formazione per aspiranti consigliere d’amministrazione e un corso breve di studi di genere (ad esempio su budgeting, housing, ecc.). Tali corsi, come ha detto Oberhammer, non si pongono in concorrenza con altri, ma sono intesi  quali offerta complementare. Le iniziative volte a sostenere le donne saranno connotate con il simbolo della Commissione nei nuovi colori magenta e verde. In concomitanza con l’8 marzo esce anche il nuovo numero del periodico informativo della Commissione “ëres frauen info donne” che in questo numero, con il titolo “Libere di rinunciare”, parla delle donne che decidono di non volere figli per dare spazio ad una idea più contemporanea e oggettiva della maternità e dell’identità femminile a beneficio di tutte le donne, madri e non.

La vicepresidente della Commission Franca Toffol ha illustrato i due film che in collaborazione con il Filmclub saranno mostrati l’8 marzo presso il Cinema Capitol, in via Dr. Streiter 6, a Bolzano nell’ambito della rassegna di cinema al femminile. Alle ore 18.00, viene proposto il film in tedesco “HalloHallo” di Lars Jönsson, su una donna separata che, attraverso l’incontro con un padre single scopre nuove possibilità nella sua esistenza.
Alle ore 20.00, sarà proiettato il film in lingua italiana “Suffragette” di Sarah Gavron, in uscita in contemporanea in tutt’Italia in occasione della ricorrenza dei 70 dell’espressione del diritto di voto per le donne 10.03.1946. Il film non propone una ricostruzione storica, ma si pone a simbolo per la lotta delle donne contro ogni discriminazione e disparità e per la loro visibilità. La proiezione sarà preceduta dall’introduzione storica sul suffragio femminile e sul movimento delle suffregette a cura della storica Siglinde Clementi del Centro di competenza Storia regionale della Libera Università di Bolzano.
La rassegna è ad ingresso libero.

L’assessora Stocker ha sottolineato come il diritto di partecipare alla vita sociale e politica oggi venga dato per scontato. Ma non è sempre stato cosí, basti pensare che il suffragio femminile in Italia ha compiuto appena 70 anni.  Ed è importante che le donne facciano uso di questo diritto, acquisito con tanti sacrifici dalle nostre antesignane, per contribuire attivamente alla vita politica.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *