Politica Ultime Notizie

BOLZANO. Caramaschi e Huber incontrano i giovani

27 Febbraio 2016

author:

BOLZANO. Caramaschi e Huber incontrano i giovani

Renzo Caramaschi e Alessandro Huber

BOLZANO. Caramaschi e Huber incontrano i giovani

Al bar Picchio incontro tra il gruppo giovani del PD e due candidati alle primarie.

Occupazione giovanile, rapporto tra Comune capoluogo e Provincia e multilinguismo. Questi i principali temi affrontati in un incontro organizzato dal gruppo giovani del Partito Democratico di Bolzano con Renzo Caramaschi e Alessandro Huber, candidati alle primarie per la scelta del candidato sindaco del Comune di Bolzano.
Huber ha rilevato che in città – così dicono i dati statistici – la disoccupazione è più alta che in provincia e che il fenomeno colpisce prevalentemente il gruppo linguistico italiano. Chi sia allontana da Bolzano per studiare all’Università – o per altri obiettivi formativi – quando torna non trova lavoro, mentre chi si ferma dopo il conseguimento del diploma paga la situazione di crisi che ha ridotto l’assorbimento di forza lavoro. E’ stato poi osservato che di fronte a tale situazione, benché il Comune non abbia grandi possibilità operative, potrebbe tuttavia intervenire creando spazi occupazionali nelle strutture di carattere culturale. Caramaschi ha avuto così modo di esporre un tema che gli è caro. A proposito di strutture culturali ha segnalato che nella vecchia rimessa delle locomotive presso l’areale ferroviario potrebbe essere realizzato un centro culturale per giovani e altre iniziative che potrebbero incrementare l’occupazione.
I due candidati hanno inoltre sottolineato il clima di collaborazione che si è instaurato tra i quattro designati alle primarie e hanno smentito voci di situazioni di tensione tra i candidati. Se ci sono differenze, queste sono di stile e ovvie espressioni di personalità diverse, ma di sostanza politica perché tutti collaborano allo stesso obiettivo di fondo che è quello del massimo successo del Partito Democratico.
One Comment
  1. Caterina

    Se le occupazioni offerte sono quelle create dal centro commerciale i giovani ringraziano! Precari e mal pagati con lavori di scarsa qualità ! Ma davvero vogliamo questo per la nostra città?

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *