Italia Ultime Notizie

Guerini (Pd) a Berlusconi (Fi) “se ne faccia una ragione. Le elezioni nel 2018”.

9 Gennaio 2016

author:

Guerini (Pd) a Berlusconi (Fi) “se ne faccia una ragione. Le elezioni nel 2018”.

Berlusconi si metta l’anima in pace: la legislatura terminerà, regolarmente, nel 2018“. Lo scrive su Twitter il vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini, che così commenta l’intervista a “Il Giornale” in cui il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi evoca le elezioni anticipate tra sei mesi. Guerini accompagna al messaggio l’hashtag: #fatteneunaragione. L’anno appena iniziato “sarà l’anno della battaglia contro il regime della sinistra che ha sospeso la democrazia“. Parola di Silvio Berlusconi che, rilancia il suo ruolo di “ispiratore di un vero centrodestra unito” e quello di Forza Italia perché, spiega: “Con Renzi la democrazia è sospesa” quindi “torniamo alle urne”. Così “Forza Italia porterà il centrodestra al 40%”. Berlusconi nega che il simbolo di Forza Italia scomparirà: “L’idea che Forza Italia non presenti il suo simbolo è semplicemente assurda. Mi chiedo se qualcuno possa davvero aver pensato una sciocchezza come questa. Ovviamente il nostro simbolo ci sarà e ci sarà per vincere. Il mio impegno è riportare Forza Italia sopra il 20% per vincere le elezioni con il centrodestra superando al primo turno il 40% dei voti“. E annuncia il suo ritorno anche in televisione perchè: “Da quando sono tornato due volte in televisione, abbiamo guadagnato due punti nei sondaggi, e il centrodestra risulta più forte del Pd in qualunque rilevazione“. Nega che ci sia freddezza nei rapporti tra gli azzurri e Lega e Fratelli d’Italia: “Con Lega e Fratelli d’Italia, al contrario, stiamo implementando una collaborazione cordiale e sistematica nelle aule parlamentari e sul territorio. Stiamo anche lavorando con serietà e determinazione sulle candidature alle amministrative“. E se i nomi del centrodestra ancora non ci sono è perché “non stiamo facendo una gara a chi arriva primo. Si voterà tra cinque mesi. La gara è a chi propone il candidato migliore e il programma più concreto e più realistico”. Di sicuro per Berlusconi le primarie non si faranno perchè sono una “finzione di democrazia”. L’ex premier rivendica la paternità dell’Expo a Milano e parla di Sala: “L’Expo a Milano l’ho portato io, il merito dell’Expo a Milano è tutto e solo mio. Quanto a Sala è un moderato e un manager capace. Ricordo come ha lavorato con noi ai tempi della giunta Moratti. C’è chi dice addirittura che avremmo potuto candidarlo noi“. Ma non è stato fatto perchè “non apprezzo chi, in base alle proprie ambizioni, è pronto a mettersi al servizio di qualsiasi parte politica purché sia” e perché “Sala è ovviamente la foglia di fico che Renzi vuol offrire al Pd per far dimenticare i danni creati dalla giunta Pisapia e avere una chance di vincere a Milano“.

 http://www.tribunapoliticaweb.it/oggi/2016/01/09/25277_guerini-pd-a-berlusconi-fi-se-ne-faccia-una-ragione-le-elezioni-nel-2018/
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *