Politica Ultime Notizie

Bolzano. La stragrande maggioranza dei lavoratori dipendenti non ritiene indispensabile l’aeroporto

21 Gennaio 2016

author:

Bolzano. La stragrande maggioranza dei lavoratori dipendenti non ritiene indispensabile l’aeroporto

Aeroporto sì aeroporto no? Riguardo questa dibattuta questione la nuova edizione del Barometro IPL – Istituto Provinciale dei Lavoratori – ha rilevato il punto di vista dei lavoratori dipendenti altoatesini: al momento 69% è contrario e il 31% è a favore. Non è tanto l’impatto ambientale che i lavoratori mettono in discussione, quanto l’utilità e la necessità stessa dello scalo, osserva Irene Conte, la ricercatrice IPL che ha curato la ricerca. “Una fotografia di cui si deve prendere atto”, afferma Toni serafini, presidente del’IPL.

Il Barometro IPL è un’indagine rappresentativa tra i lavoratori dipendenti, che viene condotta quattro volte l’anno. Non viene rilevato solo il clima di fiducia sull’economia e sul mercato del lavoro, ma anche l’opinione dei lavoratori dipendenti su ciò che attualmente scuote la società. La domanda di questa edizione era “Bolzano ha bisogno di un aeroporto“?Solo il 31% dei lavoratori dipendenti ha risposto affermativamente. Nello specifico, l’11% degli intervistati dichiara che un aeroporto a Bolzano sia importante per il turismo in Alto Adige. Il 10% ritiene che sia comodo, in quanto non si deve più andare in altre città per viaggiare in aereo. Il 9%, invece, è favorevole all’ aeroporto poiché valorizza l’Alto Adige come area economica. L’1% è favorevole per altri motivi.

Il 69% degli intervistati, invece, è contrario all’aeroporto bolzanino. Il 32%, la maggioranza relativa dei lavoratori, mette in discussione l’utilità e la necessità dello stesso, dato che nelle vicinanze sono presenti altri scali importanti, come Innsbruck, Monaco e Verona. Per il 20% dei lavoratori dipendenti si tratta semplicemente di un investimento troppo costoso. Il 14% dei lavoratori, infine, mette in primo piano l’inquinamento acustico e ambientale. Un 3%, invece, è contrario per altri motivi.

“Si nota una differenza tra città e territorio provinciale”, sottolinea la ricercatrice che all’interno dell’Istituto cura il Barometro IPL. “Se nelle città i lavoratori favorevoli all’aeroporto sono il 37%, nei comuni rurali sono solo il 27%”. In particolare la quota più alta di favorevoli risiede a Bolzano (42%), mentre quella con meno favorevoli si trova nell’Oltradige – Bassa Atesina (25%) e nella Val Pusteria (23%), zona a forte vocazione turistica.

In riferimento al referendum previsto a giugno, Toni Serafini osserva che la campagna di sensibilizzazione dovrà fornire gli elementi di informazione riguardanti tutti gli aspetti della vicenda.

One Comment
  1. daniela mautone

    Non hanno capito che senza turismo noi siamo morti e se non siamo raggiungibili siamo morti...

Leave a comment

Rispondi a daniela mautone Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *