Cultura & Società Ultime Notizie

Rovereto, 6 dicembre 2015 MOZART BOYS&GIRLS & FRIENDS PUBBLICO FOLTO E CALOROSO

9 Dicembre 2015

author:

Rovereto, 6 dicembre 2015 MOZART BOYS&GIRLS & FRIENDS PUBBLICO FOLTO E CALOROSO

La musica è cultura, è emozione, è partecipazione, è condivisione, è vita.

L’AMI e i Mozart Boys&Girls si impegnano ogni giorno dell’anno per trasmettere questi valori, diffondendo la cultura musicale, contribuendo alla formazione dei giovani, individuando e valorizzando i giovani talenti. Tra le numerose iniziative, un significato particolare assume l’appuntamento Mozart Boys&Girls & Friends, che valorizza la ricchezza e la vivacità e l’importanza dello scambio intergenerazionale.

Inserito nel prestigioso calendario del Natale dei Popoli, la proposta ha incontrato anche quest’anno l’interesse di un folto pubblico. Più di uno i motivi di interesse.

Innanzitutto la partecipazione dell’Ensemble Violoncelli “Emilio Rizzi”, composto da otto musicisti attivi anche come solisti e componenti di varie formazioni cameristiche e orchestre: Fabrizio Cunial (maestro concertatore), Klaus Broz, Silvano Zanoni, Flora Todaro, Giovanna Trentini, Alberto Tecchiati, Paolo Grandi, Marina Scaramagli. Tra le altre, merita evidenza l’ottima esecuzione del Concerto di Vivaldi per ensemble e due violoncelli solisti (Fabrizio Cunial e Silvano Zanoni).

Quindi la presenza di un bel gruppo di Mozart Boys&Girls che, sotto la guida di Luisa Giarrizzo e Giulio Robol, si è unito all’Ensemble violoncelli per proporre, con entusiasmo, un minuetto di Mozart e alcune pagine natalizie: Riccardo Bellandi, Nina Buiatti, Agata Pavani, Ruben Sterland al pianoforte; Margherita Pedrotti al flauto; Maira Manzana e Steliyan Dimitrov al violino.

Molto interessante la proposta di alcune pagine di Mozart e Haydn, dove, come un’orchestra, l’Ensemble violoncelli ha accompagnato alcuni giovani Mozart Boys&Girls di talento. Dall’Adagio del Concerto KV 488 di Mozart, dove Gaja Zanoni ha mostrato il suo bel tocco pianistico; al KV 292 di Mozart, con Alberto Tecchiati-violoncello solista e Diego Cristofari-fagotto che hanno pienamente convinto per la loro maturità artistica; fino alla straordinaria esibizione di Caterina Isaia, violoncellista appena tredicenne, che ha eseguito il Concerto di Do maggiore di Haydn con tecnica sicura e grinta coinvolgente.

Il pomeriggio musicale è “volato via” piacevolissimo. Il pubblico, folto e caloroso, ha gradito, apprezzato e applaudito a lungo.

Marvi Zanoni

Foto d’apertura: Caterina Isaia con l’Ensemble Violoncelli “Emilio Rizzi”/copyright Marco Robol

Unbenannt Unbenannt

Foto/copyright Marco Robol

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *